Vittoria, fiera Emaia. La Rosa: “Crocetta viene a tagliare il nastro inaugurale a cui non ha contribuito”

La Rosa: “Ci vuole parecchia impertinenza politica per venirsi a presentare nella nostra città. E infatti il sindaco Nicosia non c’era neppure. E lo aveva nominato pure cittadino onorario

Vittoria, 10 novembre 2014 – “Certo che ci vuole parecchia impertinenza politica e istituzionale a venire a tagliare il nastro inaugurale di una delle fiere più rappresentative della Sicilia dopo avere dimenticato completamente Vittoria dalla propria agenda e dopo non avere contribuito neppure con un euro a rendere la stessa ancora più prestigiosa”. Lo dice il capogruppo del movimento Sviluppo ibleo al Consiglio comunale, Andrea La Rosa, in riferimento alla presenza, sabato pomeriggio, del governatore Rosario Crocetta. “Devo dire che il presidente della Regione – aggiunge La Rosa – ha dimenticato non solo Vittoria ma l’intera area iblea, completamente bistrattata, e utilizzata soltanto, come in questo caso, per fare passerelle. Dove sono i fondi per il recupero del lungomare di Scoglitti? Che fine ha fatto il completamento dell’autoporto? E le somme per la riqualificazione della zona artigianale? Nessuna priorità Crocetta ha dimostrato di volere concretizzare per la nostra città, lui che, tra l’altro, è cittadino onorario di Vittoria. Per non parlare, poi, delle piccole e medie imprese dimenticate, anzi colpite, dalla sua cattiva politica, come testimonia in maniera lampante il caso del dirottamento dei fondi Crias a favore dei forestali. E, come se non bastasse, non si registra alcuna politica agraria, nessun sostegno, in particolare, al comparto agricolo locale, al mercato ortofrutticolo, forza trainante della nostra economia, così come abbiamo a che fare con un’assoluta superficialità nei confronti del mondo giovanile che ancora attende segnali di supporto e agevolazioni per i nuovi investimenti. Per non parlare, poi, della completa assenza nelle politiche del turismo. Giova sottolineare che Crocetta ha completamente abbandonato la Scoglitti che lo stesso governatore ricordava più volte negli slogan elettorali ogni qualvolta veniva in trasferta in città, accompagnato dall’attuale sindaco Nicosia, per portare avanti la sua campagna elettorale. E, a proposito di sindaco, sarà un caso che Giuseppe Nicosia si è assentato in occasione del taglio del nastro dell’Emaia, guardandosi bene dal farsi fotografare assieme a Crocetta? Un’assenza molto pesante. Ecco perché ci chiediamo: che cosa viene a fare Crocetta a Vittoria? E, per di più, all’Emaia che di questa città ha sempre rappresentato il fiore all’occhiello? La Regione non ha saputo garantire un contributo congruo all’ente fieristico della nostra città. Questi sono i fatti. Tutto il resto è aria fritta. Appunto, a Crocetta chiediamo di venirci a portare i fatti. E non di fare passerella politica o propaganda. Questa non serve più a nessuno”.

Print Friendly, PDF & Email