Vittoria. Furti nelle serre, Di Falco scrive al Prefetto e alle forze dell’ordine

Vittoria, 9 ott 2014 – Il presidente del Consiglio comunale, Salvatore Di Falco, ha scritto una lettera al Prefetto, Annunziato Vardè, ai vertici provinciali di polizia, carabinieri e guardia di finanza e al comandante della Polizia municipale di Vittoria per chiedere una maggiore presenza delle forze dell’ordine nelle campagne, teatro di furti di piantine di ortaggi.
“Nel territorio della nostra campagna vittoriese – si legge nella missiva – ma anche in tutti i terreni agricoli della nostra provincia in questo periodo si sta procedendo alla piantumazione delle varietà di ortaggi che, poi, andranno a produzione nei mesi a venire. Ora sta accadendo che, a causa delle continue ruberie di piantine già allocate nelle serre, i nostri agricoltori stanno proteggendo il loro lavoro ed il loro futuro guadagno restando anche di notte nelle loro proprietà pur di scongiurare il verificarsi di questi atti criminali che purtroppo si susseguono quasi a cadenza notturna. Mi rendo conto e sono sicuro che le forze dell’ordine sono già al corrente ed all’opera per svolgere la loro apprezzata attività di prevenzione e repressione di questi episodi, e di questo ringrazio. Ma i nostri agricoltori stanno attraversando un periodo difficilissimo perché oltre a lavorare la terra sono costretti a fare delle vere e proprie ronde notturne pur di difendere il proprio lavoro. In questo senso da più parti gli agricoltori hanno chiesto una maggiore presenza delle forze dell’ordine nelle campagne, sia per una maggiore sicurezza sia perché si sentono più confortati dal vedere passare nei pressi delle loro campagne le auto della forza pubblica. Pur nella consapevolezza, si ribadisce, che le forze dell’ordine stanno attuando tutto il massimo dell’impegno, sarebbe opportuno che almeno per questo periodo fosse incrementata la loro presenza nelle campagne. So che la limitatezza delle risorse, degli uomini e dei mezzi da un lato rende difficile abbracciare tutto il territorio, ma dall’altro esalta l’ottimo lavoro svolto dalle forze di polizia nel loro insieme. Ma, altresì, sono a riportare un sentire comune dei nostri agricoltori che difendono e difenderanno coi denti e coi sacrifici il loro futuro raccolto. Costoro giustamente chiedono di sentire i tutori della legge più vicini a loro ed ai loro sacrifici. Sicuro della comprensione di questa richiesta e di una risposta positiva, colgo l’occasione per formulare i miei più alti sensi di stima a tutti Loro”.

Fonte: Ufficio stampa Comune di Vittoria, comunicato stampa n. 559

Print Friendly, PDF & Email