Vittoria. Giurdanella: “Sviluppare la R.N.O. del Pino d’Aleppo ed accrescere l’economia cittadina”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

VITTORIA – Il progetto del M5S, inserito nel Programma per la città di Vittoria, sarà presentato il 1° maggio durante un incontro nella Riserva.

Sviluppo turistico, archeologico ed agricolo della Riserva Naturale Orientata del Pino d’Aleppo.
È questo uno degli obiettivi programmatici del Movimento 5 Stelle che punta, attraverso lo sviluppo della R.N.O. del Pino d’Aleppo, ad incrementare l’economia vittoriese.

“Lo sviluppo della Riserva – ha detto il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, Carmelo Giurdanella – parte necessariamente dalla creazione di una reale sinergia tra enti gestori e proprietari terrieri e da una reale visione di insieme di tutta la Riserva, rivolta non solo alla tutela della stessa, ma anche alla valorizzazione di tutte le risorse economiche che la Riserva offre.”

La bonifica delle numerose discariche abusive presenti attualmente nella zona della Riserva e lungo le strade attigue vedrà, in prima battuta, l’impegno dell’Amministrazione comunale che, oltre alla bonifica, metterà in atto controlli e sanzioni; successivamente la pulizia della Valle e della Riserva saranno garantite dalle attività pubbliche e private che si svilupperanno nelle zona.

“Seguendo l’idea di un utilizzo diversificato, ma organico della Riserva – ha spiegato Giurdanella – vogliamo seguire, formare ed incentivare i privati che possiedono terreni nella Riserva al riutilizzo dei caseggiati e dei terreni annessi a scopi turistici, culturali o di supporto ai sistemi di agricoltura rurale. Sarà di fondamentale importanza – ha aggiunto – l’intercettazione dei finanziamenti europei”.

Sono presenti oltre 50 km di sentieri nella Riserva, le cosiddette vecchie mulattiere, che per il M5S vanno mappati, segnalati e tutelati, creando percorsi diversificati “che produrranno, attraverso la rete dei servizi connessi – ha specificato Giurdanella – numerosi posti di lavoro”.

La “visione unica” della Riserva, nel programma del Movimento 5 Stelle, prevede la divisione per funzionalità: percorsi per bici, a piedi, culturali/archeologici ed aree dedicate all’agricoltura rurale.

“Per creare sviluppo – ha proseguito il candidato M5S – è necessaria una programmazione diversificata dell’offerta, che parta dalla comunione di progettualità, ma lasciando libero spazio alle iniziative dei singoli proprietari. Noi abbiamo previsto l’uso di risorse cittadine, da spostare da altri capitoli di Bilancio, la messa a punto di progetti ad hoc, da realizzare attraverso le risorse della Comunità Europea ed il coinvolgimento del mondo del volontariato”.

Il programma del M5S prevede, inoltre, la verifica del funzionamento, la modernizzazione ed il potenziamento dell’impianto di depurazione di contrada Mendolilli.

“L’impianto, ormai datato – ha chiarito Giurdanella – va ristrutturato e vanno recuperati i siti archeologici, danneggiati durante i lavori di realizzazione dello stesso, ricontrollando anche le numerose perdite delle tubature che portano al depuratore. Va verificato, di concerto con il Comune di Comiso, il funzionamento del depuratore di contrada Balatelle, che filtra le acque reflue della città casmenea, trasportandole fino alla foce Ippari”.

Nel programma è previsto anche lo sviluppo del Turismo Archeologico nella zona della pre-Riserva, attraverso il recupero “delle zone scarsamente valorizzate – ha proseguito Giurdanella – la bonifica e la mappatura dell’area, nonché la creazione di aree ristoro e svago sempre nel rispetto dei siti archeologici, ma facendo della zona il vero parco extra urbano di Vittoria”.

Per gli esponenti del Movimento 5 Stelle cittadino lo sviluppo dell’Agricoltura Rurale sarà “il fiore all’occhiello della pre-Riserva, perché attraverso il riutilizzo agricolo di questa importante zona di Vittoria – ha detto Giurdanella – ci garantiamo una reale ricaduta economica e turistica in città, con la creazione di mercatini o di visite guidate nelle aziende che produrranno le eccellenze delle Cannavate”.

Tutto questo sarà possibile anche attraverso l’attivazione di un Consorzio tra Comuni, con Vittoria capofila, per “ottenere – ha spiegato Giurdanella – la gestione unica della Riserva, che ricade per il 70% sul territorio comunale”.
Altre iniziative inserite nel programma per la R.N.O. del Pino d’Aleppo sono: la realizzazione di un “Piano di Utilizzo della Pre-Riserva ormai fermo da decenni, ma fondamentale e l’Istituzione di un Centro Riserva all’interno della Riserva stessa, che sia – ha concluso Giurdanella – il punto di riferimento per tutti i visitatori, all’interno del quale troveranno a disposizione i servizi che la Riserva potrà offrire”.

Il programma per la R.N.O. del Pino d’Aleppo sarà presentato alle associazioni ambientaliste, ai gruppi scout e ai cittadini domenica 1° maggio all’interno della Riserva. L’appuntamento prenderà il via alle ore 12.30, presso il parco San Lorenzo (zona Torrevecchia).
È previsto pranzo a sacco.

Sempre nella giornata di domenica 1° maggio sono previsti: alle ore 11,45 un comizio in Piazza del Popolo e alle ore 19 un comizio in Piazza Sorelle Arduino a Scoglitti.

Print Friendly, PDF & Email