Vittoria. Giuseppe Scuderi: “Tra le priorità variante al PRG, lotta alle discariche abusive e avvio raccolta differenziata”

VITTORIA – Il consigliere comunale Giuseppe Scuderi, eletto nella lista “Riavvia Vittoria” a sostegno del sindaco Giovanni Moscato, è stato designato come componente della commissione “Assetto e territorio” del Civico consesso della città di Vittoria. Scuderi ha evidenziato l’importante ruolo della commissione in questione chiamata ad affrontare sin da subito  questioni delicate e decisive per la gestione del territorio e dell’assetto urbanistico della città come la variante al piano regolatore generale, la gestione dei rifiuti e la lotta alle discariche abusive.

“Diverse sono le priorità che sin da subito saremo chiamati a discutere, -ha commentato lo stesso Scuderi- come per esempio la variante al piano regolatore generale, la lotta alle discariche abusive, il controllo e il monitoraggio del territorio per garantire maggiore decoro urbano e servizi ai residenti di tutti i quartieri, anche quelli periferici. Soprattutto bisognerà far partire la raccolta differenziata”.

L’esponente di “Riavvia Vittoria”, a questo proposito, ha tracciato il bilancio del primo mese di attività dell’amministrazione guidata dal sindaco Giovanni Moscato: “il primo cittadino –ha proseguito- e la sua squadra di assessori stanno dimostrando voglia di lavorare e di risolvere i problemi: nonostante l’emergenza rifiuti che riguarda tutti i Comuni della Sicilia, i disagi e i disservizi sono stati limitati grazie all’impegno di amministratori ed uffici competenti. La raccolta differenziata dovrà segnare il cambio di marcia rispetto al passato, partendo in particolar modo dai ragazzi e dalle scuole con progetti di sensibilizzazione verso il rispetto dell’ambiente”.

Scuderi, infine, ha lanciato un appello alla collaborazione all’interno dell’organismo consiliare. “Dobbiamo fare in modo –ha concluso- di rendere quanto più proficua e produttiva ogni singola seduta della Commissione. Il cambiamento auspicato e promesso in campagna elettorale si mette in pratica anche partendo da una nuova gestione dei lavori delle commissioni”.

Print Friendly, PDF & Email