Vittoria. Giuseppe Scuderi (presidente commissione assetto e territorio): “Seduta dedicata agli istituti scolastici e ai rischi sismici”

VITTORIA – Si è svolta martedì 13 settembre su convocazione del presidente Giuseppe Scuderi la commissione consiliare permanente “Assetto e territorio” con punto all’ordine del giorno lo “stato di manutenzione degli edifici scolastici della città di Vittoria e relativo piano di interventi”. Alla seduta hanno preso parte l’assessore alla pubblica istruzione Gianluca Occhipinti, l’assessore alle manutenzioni Paolo Nicastro e i dirigenti dei settori interessati.

Per l’inizio del nuovo anno scolastico, il presidente Scuderi ha ritenuto opportuno convocare la commissione per discutere proprio delle problematiche inerenti gli istituti scolastici, con l’obiettivo di capire quali siano gli interventi urgenti da poter predisporre subito e quali invece siano da programmare nel medio e lungo termine, alla luce anche dei rischi sismici. Gli assessori Nicastro e Occhipinti hanno illustrato gli interventi che sono stati effettuati durante il periodo estivo, evidenziando la situazione difficile ereditata dalla precedente amministrazione.

Alla luce del devastante terremoto che ha colpito qualche settimana fa il centro Italia, il presidente Scuderi ha chiesto agli uffici di portare in commissione i certificati antisismici di tutti gli edifici scolastici di competenza comunale. “E’ prioritario –ha dichiarato Peppe Scuderi- pensare alla sicurezza dei nostri figli, degli insegnanti e di quanti operano all’interno degli edifici scolastici. Il devastante terremoto che qualche settimana fa ha colpito il centro Italia riporta sotto i riflettori i temi della sicurezza e della prevenzione. Insieme ai componenti dell’organismo consiliare e di concerto con gli assessori Nicastro e Occhipinti abbiamo stabilito di effettuare anche dei sopralluoghi nelle varie scuole della città e della frazione di Scoglitti e in una delle prossime commissioni verificheremo i certificati antisismici degli edifici e ascolteremo le istanze dei dirigenti scolastici, dei docenti e dei genitori”.

Print Friendly, PDF & Email