Vittoria. M5S: “Giunta Moscato taglia i 12 mila euro dedicati allo Sportello informativo – prima casa all’asta”. Riceviamo e pubblichiamo

LA GIUNTA MOSCATO TAGLIA I 12 MILA EURO DEDICATI ALLO SPORTELLO INFORMATIVO – PRIMA CASA ALL’ASTA, INSERITI NUOVAMENTE GRAZIE ALL’EMENDAMENTO DEL MOVIMENTO 5 STELLE

VITTORIA – Giorno 25 luglio si è riunito il Consiglio Comunale per discutere sulla variazione del bilancio 2017/2019. I tagli, innumerevoli, alcuni dovuti a debiti delle precedenti amministrazioni, per esempio circa 200 mila euro per indennità di esproprio e circa 500 mila euro dovuti all’INPS per un decreto ingiuntivo risalente al 1987 su cui dovrà necessariamente farsi maggiore chiarezza, oppure i 63 mila euro dovuti per l’impianto di compostaggio mai attivato. Ma vi sono nche decreti ingiuntivi recenti, del 2017, da parte di cooperative sociali di circa 20 mila euro.
IL RUOLO POLITICO DI UNA AMMINISTRAZIONE è proprio quello di decidere da che parte tagliare ed in quali settori tagliare per far fronte ai debiti.
Ci ha notevolmente stupito il taglio alla missione del bilancio dedicata allo sportello informativo per le famiglie le quali hanno attualmente la prima casa all’asta. Uno sportello che non risolverebbe tutti i problemi ma che darebbe un segnale forte di vicinanza alle famiglie che vivono questo dramma, avvicinandole alle Istituzioni. Uno sportello inserito già in bilancio con emendamento targato M5S ad aprile, ma che adesso, misteriosamente, viene rimosso dalla Giunta Moscato, senza darcene motivazione né comunicazione.
Dalla letttura dei documenti riguardanti la variazione al bilancio, abbiamo subito notato l’eliminazione di tutta la missione, che noi avevamo proposto e che tutto il CONSIGLIO COMUNALE approvò all’unanimità.
Un gesto della Giunta la quale non ha assolutamente rispettato le volontà dei Consiglieri. Martedì sera il movimento 5 stelle ha avuto la meglio nuovamente in Consiglio, con l’approvazione all’unanimità dei presenti dell’emendamento il quale va ad eliminare il TAGLIO DELLO SPORTELLO INFORMATIVO PRIMA CASA ALL’ASTA. Ci auguriamo, però, che la Giunta non decida in seguito di discostarsi nuovamente dalla volontà dell’intero Consiglio Comunale.
Per la votazione dell’atto intero, ovvero di tutta la variazione al bilancio, invece, contenente innumerevoli tagli ai programmi, il M5S ha preferito astenersi. Una astensione che ha un preciso significato politico e non da semplice osrtuzionismo.
IL BILANCIO E LE VARIAZIONI RAPPRESENTANO L’ATTO POLITICO PER ECCELLENZA della Giunta e del Sindaco, ed è giusto che si prendano le dovute responsabilità per le loro scelte. Non siamo stati noi certamente a creare tutti quei debiti in passato, e non siamo noi adesso a dover effettuare dei tagli per necessità, nell’uno o nell’altro settore. Politicamente ha scelto la Giunta di tagliare ulteriormente 14 mila euro al servizio idrico, 25 mila euro ai servizi sociali e 100 mila euro ai rifiuti. Magari noi li avremmo tagliati altrove.

GRUPPO CONSILIARE MOVIMENTO 5 STELLE
VALENTINA ARGENTINO – GIUSEPPE RAGUSA – GIUSEPPE RE

Consiglieri Movimento 5 Stelle. Da sinistra a destra: Valentina Argentino, Giuseppe Re e Giuseppe Ragusa
Print Friendly, PDF & Email