Vittoria. M5S: “Riqualificazione dell’area dell’Ex Campo di Concentramento”

Ecco uno dei grandi progetti che il M5S vuole realizzare in città. RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

VITTORIA – Da sede del mercatino del sabato a Parco Multitematico.
È questo il grande progetto, inserito nel programma elettorale del Movimento 5 Stelle per la città, che riqualifica e ridefinisce uno degli ingressi di Vittoria, l’area dell’ex Campo di Concentramento, guardando in direzione di Scoglitti e delle aree di espansione che, fino ad oggi, si sono sviluppate più di altre.
“Per noi – ha detto il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, Carmelo Giurdanella – l’area va riqualificata sempre nel rispetto e nel mantenimento della natura storica del posto, trasformandola nel secondo, grande ed attrezzato, Polmone Verde di Vittoria, che va ad aggiungersi e a collegarsi alla nostra Villa comunale. Immaginiamo un grande ed unico Parco urbano che parta dalla Villa per finire con l’ex Campo di Concentramento, abbracciando ed includendo anche il Palazzetto dello Sport e la Cittadella Fieristica”.
Per il M5S l’area va riprogettata per creare un grande Parco Multitematico con attrezzature sportive, grandi aree verdi e strutture culturali.
“Il Parco che vogliamo realizzare – ha proseguito Giurdanella – va ad inserirsi in un più ampio discorso di rete e collegamenti fra la città e la Riserva Naturale Orientata del Pino d’Aleppo, che rappresenta un altro punto fondamentale di recupero e sviluppo per la nostra città. L’area dell’ex Campo di Concentramento – ha spiegato – è una porta di accesso naturale alla Riserva e da lì pensiamo di far partire alcune escursioni, percorsi turistici, sportivi ed il sentiero che arriva fino alla zona archeologica di Vittoria”.
Come già definito nel Prg vigente l’area va riqualificata secondo usi pubblici. È prossima a ciò che resta delle antiche cave di pietra di Vittoria e guarda alla vallata dell’Ippari, ricca di testimonianze archeologiche e bellezze naturali di notevole interesse.
“Per noi deve essere vista come area utile allo sviluppo turistico. Provate ad immaginare – ha continuato Giurdanella – un Parco culturale, dove ci saranno aree verdi, piccole strutture ricreative e servizi utili alla gestione e alla fruizione pubblica degli spazi, piste per podisti, ciclisti ed atleti che potranno avere, finalmente, un’area attrezzata a loro disposizione. Sarà anche prevista un’area per gli amanti dei cani”.
L’intervento sarà inquadrato secondo criteri di sostenibilità ambientale e compatibilità con la R.N.O. del Pino d’Aleppo, anche perché “pensiamo che sia tutto collegato ed inoltre – ha proseguito il candidato sindaco – i temi dell’ambiente e dello sport vanno pensati con una gestione controllata e coordinata e con la pianificazione di interventi mirati”.
Con quali fondi si realizzerà questo progetto?
“Il progetto si finanzierà – ha chiarito Giurdanella – in due modi: il primo favorendo, attraverso agevolazioni mirate, la nascita di attività pubbliche e private in quella zona, che potrebbe diventare una vera e propria cittadella; inoltre, presenteremo all’Unione Europea un progetto di rete tra associazioni, privati e Comune per la riqualificazione dell’ex Campo di Concentramento, la nascita ed il potenziamento di aree sportive e culturali, alcune delle quali già esistenti”.
Dove verrà spostato il mercatino del sabato?
“Abbiamo pensato anche a questo – ha concluso il candidato M5S – e presenteremo a breve le nostre iniziative in tal senso, ma è chiaro che questo progetto di riqualificazione va inteso come progetto urbanistico strettamente connesso con i progetti strategici per l’Emaia”.

Print Friendly, PDF & Email