Vittoria, marcia per la legalità, Scuderi: “una risposta straordinaria da parte dell’intera città. Spiace soltanto per alcune polemiche strumentali e senza senso”

VITTORIA – “Abbiamo sentito il battito di questa città. Una città che non si piega, che è orgogliosa e che vuole rivendicare il proprio diritto alla legalità. Spiace soltanto per tutti coloro, pochi per la verità, che hanno colto questa occasione per polemizzare e per attaccare strumentalmente l’Amministrazione comunale. Quando ci sono manifestazioni del genere, che intendono riaffermare il primato della legalità su tutto, il silenzio dovrebbe essere d’oro”. A dirlo il consigliere comunale di Riavvia Vittoria, Giuseppe Scuderi, che esprime la propria personale soddisfazione per la riuscita dell’iniziativa promossa dal sindaco Giovanni Moscato e dal resto della Giunta municipale in seguito agli attentati intimidatori molto gravi che hanno preso di mira il Caair. “Ma direi che la soddisfazione deve esserci da parte di tutti i cittadini di Vittoria – continua Scuderi – per essere riusciti a dare un segnale così forte e imponente. La criminalità è avvisata. Troverà vittoriesi a frotte che faranno di tutto per isolarla, fronteggiarla, sconfiggerla. Solo così potremo garantire un futuro certo ai nostri figli. Ripiombare nel tunnel dell’incertezza e dei drammi degli anni Ottanta e Novanta? No, grazie. Vittoria ha già pagato il proprio pesante tributo di sangue. Ed è ovvio che non voglia più rivivere quei momenti. Ecco, il segnale di ieri ha proprio un grande significato proprio per questo. Perché chi ha vissuto la drammaticità di quelle giornate lotterà allo stremo per non farle ritornare. Chi non c’era sa, dal racconto di chi era presente, che non è possibile che Vittoria ripiombi nel baratro. Nessun vittoriese onesto, e siamo la maggior parte, lo permetterà”.

Scuderi e il sindaco Moscato – Foto di Concita Occhipinti
Print Friendly, PDF & Email