Vittoria. Mazza: “Aboliremo ogni tassa-tributo comunale agli anziani con pensione minima”

Vittoria, 3 settembre 2015 – Riceviamo e pubblichiamo una nota stampa a firma del Candidato Sindaco Arcangelo Mazza:
Leggo su un quotidiano che il Consulente del Sindaco di Vittoria replica a delle mie affermazioni in merito ai Consorzi e Distretti turistici. La notizia sta che oggi siamo arrivati al punto che ruoli tecnici e non politici sentano di essere legittimati a discutere politicamente con le opposizioni se non addirittura governare l’Ente.
Bene , ribadisco che fino a quando Distretti e Consorzi che vedono parte costituente il Comune di Vittoria con esborso di denaro dei cittadini Vittoriesi non segnano reali e rilevanti risultati di promozione e marketing delle nostre aziende e del nostro territorio , così come ben fatto per il versante occidentale della provincia di Ragusa ( e così come di recente il road fish), allora è bene che il Comune di Vittoria resti fuori e faccia da se! Da anni Educational vedono sbarcare Operatori turistici internazionali a Comiso e sistematicamente vengono “Accompagnati” sul versante Modicano, Ragusano; Sciclitano e Villaggi vari mentre per il nostro territorio e aziende non c’’e mai tempo ! Certo è che ci sarebbe ben poco da meravigliarsi se consideriamo che i nostri stessi amministratori non hanno mai ritenuto di avere rappresentanti all’interno dei consorzi e distretti e si sono ben guardati di ospitare rappresentanze nelle strutture del proprio territorio. Così come non c’e’ d meravigliarsi se da anni abbiamo Assessori allo sviluppo economico e turismo che non hanno mai messo piede in un solo albergo o stabilimento balneare del nostro territorio.
A proposito del buon utilizzo delle risorse desidero anche rilevare alcuni aspetti del nostro programma in tema di valorizzazione delle risorse umane.
Fra le molte e diverse iniziative ed impegni da Candidato a Sindaco posso assicurare che il denaro dei Vittoriesi dovrà avere impieghi assolutamente redditizi , capaci di trovare riscontro fra costi e benefici e se le cose perdureranno nel sistema dei distretti e consorzi la scelta di uscirne definitivamente penso proprio si obbligata . Cosi’ come sarà obbligata la scelta di un sistema diverso nel campo della cultura dove un ampia sinergia di personalità cittadine dovrà assumere l’onere della gestione del principale monumento culturale della città, il teatro e con esso i  musei.  Obbiettivi : rilievo e supporto ai giovani emergenti, piena espressione di ogni forma artistico culturale. Infine una pillola del programma del polo civico per il quale sono candidato : sarà nostro impegno massimo per riuscire , compatibilmente con i conti di bilancio, ad eliminare definitivamente ogni tributo comunale ad ogni anziano con pensione minima. Un paese civile si vede da come tutela i propri anziani, i propri giovani e le proprie risorse.

Print Friendly, PDF & Email