Vittoria. Monia Cannata: “Bilancio, evidente cambio di rotta rispetto al passato”

Una maggioranza compatta che ancora una volta ha dimostrato di avere le idee chiare sui progetti realizzabili per la città, ha votato favorevolmente il bilancio di previsione 2017 dell’ente. Un bilancio che evidenzia chiaramente il cambiamento di rotta rispetto al passato e che punta a dare concretezza ai programmi elettorali: primi tra tutti l’attuazione del Global Service per il quale l’amministrazione ha previsto di accantonare circa 250.000,00 euro che dovranno servire a mettere a bando la manutenzione stradale; importanti interventi sono previsti anche con la contrazione di tre mutui da 150.000, 00 euro ciascuno per rifare la copertura di diversi edifici scolastici, per riparare gli impianti idrici e gli impianti fognari assolutamente carenti in diverse zone della città dove da decenni manca l’acqua o sussistono problemi strutturali nella condotta fognaria. Si tratta di interventi non più procrastinabili, non essendo ammissibile che ancora oggi i nostri figli stiano in scuole in cui piove, o vi siano famiglie e quartieri costantemente senz’acqua. È ovvio che l’attenzione rivolta a tali opere ritenute prioritarie, ha dovuto condurre a ridurre le spese in altri settori, ma riteniamo che sul punto l’amministrazione abbia individuato correttamente i settori nei quali i tagli non avrebbero comportato il sacrificio di diritti fondamentali dei cittadini avendo, per esempio, previsto un abbattimento dell’84% alle spese per consulenze esterne.l’obiettivo è l’ ottimizzazione delle risorse dell’ ente, nella prospettiva,comunque, della garanzia dei servizi essenziali: grande attenzione per i servizi sociali, i diversamente abili, i servizi integrativi all’istruzione scolastica.per la prima volta, inoltre, il bilancio prevede interventi sul fenomeno randagismo, finora affrontato esclusivamente attraverso debiti fuori bilancio; all’assenza di programmazione degli interventi si è sempre aggiunto l’aggravio di costi derivante da tale modalità di assunzione degli impegni di spesa. Ulteriore novità è la previsione del baratto amministrativo, cui l’amministrazione riserva 30.000,00 euro che saranno utili alla realizzazione dei progetti per la città proposti dai cittadini. Riteniamo che nessuno dei settori sensibili della città sia rimasto fuori dalle previsioni dell’amministrazione per l’esercizio in corso e che, nel rispetto delle disponibilità dell’ente, si sia impressa la giusta direzione alla gestione della cosa pubblica per affrontare le esigenze della città con la programmazione, sconosciuta perlopiù, alle gestioni precedenti. I lavori consiliari, protrattisi fino all’alba, hanno visto un ampio dibattito sull’opportunità di inserire alcune opere ritenute prioritarie dall’opposizione, quali l’inerbimento di alcuni campetti di calcio, nel programma triennale delle opere pubbliche. Questa maggioranza, pur ritenendo che vada comunque riconosciuta la dovuta importanza alle attività ludico – sportive, ha ritenuto di andare avanti sulle proprie proposte, e di dover cominciare a risolvere anche problemi strutturali che ci interessano da ormai troppo tempo.

Print Friendly, PDF & Email