Vittoria. Nello Dieli su “Schema di Massima della Variante al PRG”. Riceviamo e pubblichiamo

Ieri sera, si è consumato l’ennesimo tentativo di approvazione dello Schema di Massima della Variante al PRG. Dopo circa 6 mesi di silenzio, in prossimità delle elezioni amministrative di maggio, l’A.C. si sveglia dal suo torpore e tira fuori dal cilindro il documento urbanistico per la sua IV presa d’atto (ultima in ordine il 28 ottobre 2015). Perché continuare a rincorrere l’approvazione di uno Schema di Massima che poi sarà interamente “seguito” nel suo iter di convalida dal prossimo Consiglio Comunale? Non comprendiamo le ragioni che stanno dietro questi comportamenti reiterati. L’o.d.g. è stato rinviato al prossimo 12 aprile, in assenza di alcuni esponenti della maggioranza. Un condotta insolita considerando la posta in palio.
La Variante al PRG è un documento di estrema importanza per la nostra comunità e per le sue ricadute sul territorio e non può essere oggetto di valutazione trasparente ed imparziale proprio sul finire della legislatura. Mai nella storia urbanistica è accaduto che un’amministrazione abbia presentato e poi modificato, per ben 4 volte lo Schema di Massima. Basta! Ponete fine a questi tentativi e dichiarate il fallimento della vostra gestione in campo urbanistico! Un tentativo incauto dell’attuale compagine governativa che avrebbe cementificato a dismisura il territorio continuando a lasciare nel più totale abbandono le periferie. Un tira e molla che non ha convinto né i cittadini né i consiglieri di opposizione tanto da proporre modifiche sostanziali, oggi al vaglio del CGA. Le elezioni amministrative sono prossime e non credo che l’approvazione del documento urbanistico rientri fra quegli atti di estrema urgenza, tutt’altro. Una sua approvazione farebbe storcere il naso a chiunque visti gli interessi in campo. Proprio per questo mi permetto di fare un appello a tutti i consiglieri, di maggioranza e di opposizione, affinché abbandonino l’idea di continuare questa pantomima e di rinviare l’approvazione dello Schema di Massima al prossimo consiglio comunale e al nuovo sindaco.

Vittoria 23 marzo 2016
Nello Dieli

Print Friendly, PDF & Email