Vittoria. Nicastro: “Regolamento mercato, adesso fatelo rispettare”. Riceviamo e pubblichiamo

VITTORIA – “Dopo 40 anni la Citta’ di Vittoria si ritrova con la modifica del regolamento del Mercato Ortofrutticolo” , queste sono le classiche frasi usate da questa amministrazione .

Un regolamento che l’attuale amministrazione comunale cerca in tutti i modi di sbandierare ,facendo credere alla cittadinanza chissa’ quale successo in termini economici .

Di sicuro i prezzi dei prodotti ortofrutticoli non avranno un aumento tale da soddisfare i redditi degli agricoltori, ne tantomeno potra’ essere un regolamento comunale a far ripartire l’economia agricola nella nostra citta’, quindi commercialmente nessun vantaggio .

Esprimo anche il mio piu’ vivo disappunto nei confronti della maggioranza per aver bocciato un emendamento proposto dalla CNA di Vittoria in merito all’art. 11 sicuramente gia’ discusso in passato ed approvato ma che andava a mio avviso , rivisto ed approvato .
Un emendamento che tutelava i produttori di imballaggi e rimarcava il problema del riciclaggio delle cassette , tutelando cosi’ i produttori di imballaggi , onde evitare che quest’ultimi possano essere rivenduti .

In realta’ , e’ bene che si sappia , questo regolamento e’ stato un lavoro portato avanti dai politici di maggioranza e di opposizione che ci hanno preceduti , quest’ultimi , assieme alle associazioni di categoria, facendo il lavoro piu’ consistente , piu’ complicato e soprattutto dalla lunga tempistica .
In buona sostanza il lavoro piu’ difficile e sostanziale .

Ecco il motivo della rapidita’ e dei tempi brevi di approvazione .

L’appello da parte mia a questa amministrazione e’ quello di collaborare con gli organi di Governo Centrale , con le procure e con la Guardia di Finanza , affinche’ questa Citta’ e tutta la collettivita’ agricola possa avere la presenza dello stato all’interno del Mercato Ortofrutticolo per dare un segnale forte e chiaro nei confronti di chi marcia nella illegalita’ della filiera agroalimentare , augurando che questa amministrazione possa prendere le giuste posizioni .

Vero e’ che la crisi dipende dagli accordi euro-mediterranei , dalle troppe tasse e dagli elevati costi di produzione ma c’e anche l’altra faccia della crisi , cioe’ la mancanza di legalita’ nella filiera e nei mercati , pertanto la scommessa di questa ammnistrazione non e’ in un selfie su facebook oppure nei proclami fatti sui video nei social ma in una vera e propria politica di lotta a tutela dei contadini .

Ad ogni modo il mio ringraziamento per aver lavorato in sinergia nonostante alcuni passaggi di dibattito acceso ma sempre civile e democratico,va’ a tutto il Consiglio Comunale , al presidente del Civico Consesso e al Dirigente Cosimo Costa per l’operato svolto e a tutto il consiglio comunale per aver approvato alcuni emendamenti che il sottoscritto a presentato in merito alla trasparenza dei prezzi e al rapporto sulle discipline di vendita tra
commercianti- concessionari e produttori (art. 45 I commercianti-concessionari che acquistano dai produttori agricoli , debbono rilasciare all’esito della contrattazione, idonea documentazione nel rispetto delle norme vigenti di settore , che dia atto dei quantitativiconferiti e del relativo prezzo pattuito ).

Su questo regolamento adesso c’e’ poco da sbandierare e poco da enfatizzare , anzi , bisognera’ farlo rispettare , cosa ben diversa .

Mi auguro che questo Sindaco detective e tutta la sua amministrazione cosi’ come manifestano il loro modo di essere giustamente intollerabili nei confronti di chi provoca le discariche abusive, multando tutti indistintamente come gli sceriffi della contea ,siano attenti e intollerabili anche nel rispetto delle regole all’interno del Mercato di Fanello.

IL CONSIGLIERE COMUNALE – Giuseppe Nicastro

Print Friendly, PDF & Email