Vittoria. Nicastro: “Studenti pendolari senza abbonamento autobus”. Riceviamo e publlichiamo

VITTORIA – Il diritto allo studio sicuramente sacrosanto, oggi comporta problemi anche di natura economica .

E’ il caso degli studenti pendolari che ogni giorno affrontano il viaggio di andata e ritorno , partendo dalla citta’ di Vittoria e Scoglitti , per recarsi fuori dal nostro territorio in cui vi sono i vari Istituti Scolastici .

Tale problematica , l’abbiamo constatato tramite le segnalazioni e le testimonianze di alcuni genitori residenti a Scoglitti , il quale , ogni mese spendono la bellezza di euro 64,80 di autobus per ogni figlio da mantenere agli studi .

Per cui una famiglia con due figli a carico spendera’ 129,60 euro al mese , senza contare le spese fisse all’interno di una famiglia , come l’affitto , energia elettrica , gas , cibo e a questo punto forse , il “Diritto alla Studio “.

Molte famiglie ad oggi sono costretti a mandare i propri figli in motorino a scuola , affrontando i pericoli che le nostre strade scassate ci offrono, genitori che molte volte per non poter pagare il biglietto ai propri figli , sono costretti a non mandarli a scuola perche’ sprovvisti di altri mezzi .

Infine , famiglie che sono impossibilitati a garantire lo studio ai propri figli in quanto a stento riescono ad arrivare a fine mese, vittime della grave crisi economica che la nostra citta’ sta affrontando .

Una problematica insomma che molte famiglie rammentano , specie coloro i quali hanno gia’ fatto domanda di rimborso presso gli uffici del Comune di Vittoria , ma che ad oggi non hanno avuto nessuna risposta .

I cittadini oggi assistono solo ad una sorta di politica fatta di chiacchiere e distintivo , fotografie , slogan e litigi su Facebook fra amministratori e cittadini che la pensano diversamente .

Chiedo pertanto all’Amministrazione Comunale :

Di attivare gli incentivi per l’abbonamento autobus agli studenti .
Qualora quest’ultimo sia stato fatto , chiediamo di accelerare i tempi del rimborso alle famiglie che hanno gia’ fatto domanda e di trovare le somme da destinare per il prossimo anno scolastico , evitando tempi lunghi alle famiglie per il rimborso dell’abbonamento .

La vicinanza alle famiglie degli studenti va data soprattutto con l’aiuto per il Diritto allo Studio che a quanto pare oggi , sembrerebbe un lusso .

IL CONSIGLIERE COMUNALE
Giuseppe Nicastro

Print Friendly, PDF & Email