Vittoria. Partito Democratico: “La maggioranza si arrampica sugli specchi”. Riceviamo e pubblichiamo

VITTORIA – Davvero incomprensibile la testardaggine con cui la maggioranza si ostina a non voler ammettere come la mancata discussione dell’ODG del Partito Democratico sia stato davvero un passo falso.

Privare il civico consesso di una discussione politica e ridurre un regolamento sulla disciplina d’uso delle aree private a una mera discussione tecnica rivela del resto il più grande limite dell’azione di questa amministrazione: l’assoluta assenza di una visione programmatica e il timore forse di scontentare qualcuno che prevale sul tenere conto degli interessi collettivi. Le considerazioni a corollario della contrarietà da parte della maggioranza rimangono del tutto Prive di fondamento, tacciandoci addirittura di egocentrismo politico. É egocentrismo politico richiedere che dentro un parcheggio non siano previste attività commerciali, o che le stesse rispondano a determinati requisiti, tra i quali se non soprattutto, quelli di legalità? Non agitiamo fantasmi né facciamo terrorismo ma non accettiamo certo lezioni da chi Ha fatto opposizione andando a rimorchio di personaggi che non avendo idee da proporre per il bene della città si limitavano ad agitare lo spettro dell’illegalità sugli amministratori comunali. Che dire inoltre della volontà di censurare le considerazioni del consigliere di Falco soltanto perché espresse da chi in passato ha ricoperto incarichi politici? Assolutamente incomprensibili specialmente da parte di chi ha sempre militato in formazioni chiaramente partitiche salvo poi camuffarsi dietro a una lista civica. Invitiamo ancora una volta la maggioranza ad uscire da questa sindrome di autosufficienza, il dialogo consiliare É l’unica soluzione possibile per il miglioramento della città.

La Segreteria del Partito Democratico

Print Friendly, PDF & Email