Vittoria. PD: “L’amministrazione è ferma al palo come, purtroppo, tutta la città”. Riceviamo e pubblichiamo

VITTORIA – Ancora una volta siamo stati costretti a presentare una seconda richiesta di convocazione urgente del Consiglio Comunale perché l’Amministrazione non si è manco curata di tornare in Aula ed affrontare la questione dei danni causati dalla bomba d’acqua del 10 novembre scorso.

Silenzio e disinteresse totale ed assoluto sulle nostre richieste che prevedevano la sospensione e l’abbattimento dei tributi locali per quelle aziende agricole, artigianali e commerciali alle quali fossero stati accertati i danni.

Ringraziamo il Movimento Cinque Stelle per avere sottoscritto la nostra richiesta di convocazione urgente del Consiglio Comunale mentre segnaliamo ai cittadini che invece tutta la maggioranza non ha voluto firmare sebbene aveva votato con noi perché l’Amministrazione si pronunciasse sui danni arrecati alle aziende.

Come al solito la maggioranza si è dimostrata parolaia e basta.

I danni subiti dalle categorie produttive della nostra Città vuol dire che non sono affari loro.

Inoltre ieri, nell’ennesima variazione di bilancio abbiamo appreso che da quattro mutui che il Sindaco Moscato aveva preannunciato se ne farà solo uno e di poco meno di 140.000 euro per la manutenzione scolastica.

Una ulteriore beffa se è vero, come è vero, che il PD aveva proposto di portare il capitolo sulla manutenzione scolastica a 300.000 euro ed è stato bocciato dalla maggioranza.

Siamo al paradosso!!!!

Ricordate quando il Sindaco aveva annunciato che voleva fare mutui a raffica per gli impianti idrici cittadini e per la manutenzione stradale?

Era tutta una menzogna ed ora si è scoperto l’inganno.

Altro che albero di natale che da quattro metri ne hanno messo in piazza uno di  un metro. Qui il problema è ancora più grave di quattro mutui ne hanno appena potuto fare solo uno e per giunta per somme ridicole.

A questo punto diamo tempo a questa Amministrazione inetta fino alla fine di Gennaio per cercare di rimediare, se ci riescono, ai danni che stanno procurando alla Città.

Se così non sarà preannunciamo sin d’ora che occuperemo il Consiglio Comunale per protesta contro questa Amministrazione che non vuole fare il condono dei tributi locali e se ne frega dei danni all’agricoltura e per lo sfracelo che sta creando.

I gruppi consiliari PD e NUOVEIDEE

Print Friendly, PDF & Email