Vittoria. PD e NuoveIdee: “Gridiamo al miracolo. L’Assessore Zorzi ha fatto qualcosa”

Riceviamo e pubblichiamo

VITTORIA (RG) – Si perché dopo due anni che né da consigliere comunale che da assessore abbiamo avuto il piacere di sentirla in Consiglio Comunale proporre una mozione od un ordine del giorno eccola che giustappunto due giorni prima del voto propone una mozione sulla buona scuola.

Manco fosse candidata alla Camera dei deputati.

In pratica tra tutti i problemi importanti che attanagliano la nostra Città e sui quali non ha mai assunto posizione come consigliere comunale, tra tutte le cose da fare come assessore, ad esempio l’abusivismo commerciale(lo ha detto lei) e sulle quali ancora non si è avuta traccia delle sue intenzioni eccola che il primo pensiero della sua azione politico-amministratvo le va sulla questione buona scuola.

Rammentiamo alla candidata Zorzi che lei è assessore di questa Città anche se i cittadini non sembrano essersene accorti e che sarebbe il caso che ci facesse sapere di cosa vorrà occuparsi in avanti. Anche perché di sviluppo economico in Città ci pare che ci sia poca cosa. Il mercato dei fiori è fermo e da ristrutturare; l’Emaia licenzia, le zone blu non funzionano; la zona commerciale non esiste, il centro artigianale è una pattumiera tanto per citare alcuni ambiti su cui dovrebbe intervenire dopo la distribuzione dei volantini elettorali.

Il PD sulla mozione si è astenuto, si lo confermiamo.

Ma ci siamo astenuti non sulla questione buona scuola ma sul fatto che non ci va di fare campagna elettorale a beneficio della Zorzi ma sulle spalle degli insegnanti.

Se questo tema fosse stato proposto in tempi non sospetti e condiviso con le altre forze politiche presenti in consiglio forse avrebbe avuto un senso. Ma fare i compari di campagna elettorale questo no.

Precedentemente abbiamo condiviso battaglie unitarie come quella sui vigili del fuoco discontinui. Ma lo abbiamo fatto bipartisan e presentata la questione in tempi non sospetti.

Stavolta no. Quindi la nostra astensione vuole dire che il problema va si affrontato ma senza speculazione elettorale tanto cara alla destra.

E poi con quale faccia una candidata di fratelli d’italia si assume la questione della buona scuola quando la sua coalizione ha avuto il torto di non avere mai stabilizzato gli insegnanti tenendoli precari a vita??!!

Sa la Zorzi che sono stati stabilizzati insegnanti più che cinquantenni perché il suo leader Berlusconi li ha lasciati praticamente supplenti a vita??!!

Che se le ponga queste domande la candidata e se le ponga pure l’elettorato che sta inziando a capire chi sono i rappresentanti di Se la ami la cambi per il Comune, Diventerà bellissima per la regione e Fratelli d’Italia per il parlamento.

Aspettiamo la prossima denominazione per le elezioni europee……o quelle del condominio.

I gruppi consiliari PD e NUOVEIDEE

Print Friendly, PDF & Email