Vittoria. Presentati i candidati di “Nuove Idee – I democratici”. Raffaele Giunta ritira la propria candidatura

VITTORIA – Presentati ieri pomeriggio, in conferenza stampa, i candidati di “Nuove Idee – I democratici”, una delle tre liste che, insieme a PD e LP 16, sta mettendo in campo le forze giovani e dinamiche di questa città, affiancandole a quelle con maggiore esperienza politica e amministrativa, a sostegno della candidatura a Sindaco di Lisa Pisani.
A -18 giorni dalle elezioni del 5 giugno, nella nuova sede di via Bixio il coordinatore della lista e candidato al consiglio comunale, Fabio Nicosia, e il segretario cittadino del PD, candidato anch’egli tra le fila di Nuove Idee, Francesco Cannizzo, hanno illustrato i dettagli delle candidature e le loro finalità.
Abbiamo messo in campo una squadra competitiva, che sta acquistando consensi giorno dopo giorno – ha dichiarato Nicosia – e nella quale quelli con una storia politica forte alle spalle hanno garantita la loro giusta visibilità e possono, nel contempo, fare da guida ai tanti giovani che, invece, si sono affacciati da poco alla politica, perché Nuove Idee, lo ricordiamo, non è una lista civica, ma politica. Siamo riusciti a mettere in evidenza tante belle figure eterogenee – ha proseguito – aprendo le porte alla rigenerazione del Partito Democratico, e ci presentiamo all’elettorato con un programma serio che stiamo già presentando, forti e sicuri del nostro passato, ma con la consapevolezza di dover sempre cambiare in meglio, e non cambiando casacca come quelli che hanno tradito non il Sindaco Nicosia, ma i propri elettori. Siamo una “lista sprint” – ha concluso – che il 5 giugno spero possa avere una fortissima affermazione. Non siamo una lista in concorrenza con il PD e che vuole togliere voti al PD. Tutt’altro, siamo uniti per portare alla vittoria il primo sindaco donna della storia di questa città”.
La conferenza stampa è stata, naturalmente, l’occasione per rispondere alle tante domande dei giornalisti e, per Lisa Pisani, di esprimere parole di apprezzamento per le tante persone che si stanno spendendo per aiutarla, con entusiasmo crescente, a realizzare un progetto di successo per Vittoria.
Ho 75 nuove adozioni – ha esordito – e sono i tanti che credono in me e che stanno dando una reale consistenza alle mie liste, con l’obiettivo di reinnestare cellule di buona e sana politica nella città. E tutto questo non solo vale la pena viverlo con il massimo della passione e del convincimento, ma è già una nuova Vittoria”.
Inevitabile, poi, un riferimento al caso Giunta.
Quello di Raffaele Giunta è un caso umano prima che politico – ha dichiarato Lisa Pisani – in un sistema fatto di accuse, prima che di verifiche. Nonostante fossi sicura del fatto che fosse candidabile, e che chi di dovere avesse già effettuato tutti i controlli che vanno fatti per legge, ho voluto personalmente verificare l’infondatezza delle accuse e l’esame del casellario giudiziario ci ha dato ragione. Non ci sono carichi pendenti e anche dalla sua storia giudiziaria è venuto fuori che i reati di cui si è macchiato, 22 anni fa, non sono stati né di tipo mafioso né amministrativo. Inoltre, ha comunque già saldato il conto con la giustizia e merita la possibilità di quel pieno reinserimento sociale per il quale tanto si è impegnato. Per legge, Giunta è assolutamente candidabile– ha concluso Pisani – altra cosa sono le sue riflessioni e le sue decisioni, che sono e saranno assolutamente libere”.
E le decisioni cui ha accennato Lisa Pisani sono arrivate in serata quando Raffaele Giunta, con una lettera, ha reso noto di voler ritirare la propria candidatura.
Fuori dalla lista, ma per un errore nella presentazione della documentazione, anche Petru Costantin, che rimane comunque parte attiva a sostegno di Lisa Pisani, nell’ottica di una reale integrazione con la comunità rumena che deve passare attraverso il dialogo e il riconoscimento dei diritti.

Print Friendly, PDF & Email