Vittoria. Reddito di inclusione, Toti Miccoli: “Norma recepita dal Comune, strumento di contrasto alla povertà”

VITTORIA – “Dall’inizio del mese di dicembre è possibile presentare al Comune di Vittoria la domanda per accedere al Reddito di Inclusione, oggetto, qualche giorno fa, di una seduta informativa della Commissione Cultura e Servizi Sociali”. Lo dichiara il presidente della Commissione, il Consigliere di Riavvia Vittoria Toti Miccoli. 

“Il REI – spiega Miccoli – consiste in un beneficio economico, finanziato dal Ministero del lavoro e delle Politiche sociali alle famiglie in condizione disagiate mediante l’adesione ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa. Si tratta di uno strumento di contrasto alla povertà che va a sostituire l’Assegno di Disoccupazione e il Sostegno di Inclusione Attiva. Ai soggetti beneficiari, che saranno selezionati sulla base di alcuni requisiti, il Comune erogherà tramite una carta di pagamento elettronica, delle somme comprese tra i 187 e i 485 euro in base a delle soglie di riferimento stabilite con l’applicazione dei criteri selettivi”.

“Dallo scorso primo dicembre – continua – è possibile presentare domanda mediante compilazione dell’apposito modulo INPS da consegnare al Protocollo del Comune, in via Palestro,  dalle ore 9 alle ore 12, oppure rivolgendosi ai sindacati e ai patronati convenzionati. E’ necessario chiarire, tuttavia, che il mantenimento dell’erogazione del REI è subordinato al rispetto del progetto di inclusione cui i soggetti dovranno aderire, pena la sospensione dell’erogazione stessa”.

“Si tratta di uno strumento importante – conclude Miccoli – perché non solo si attiva un processo di lotta alla povertà, ma allo stesso tempo si attiveranno dei progetti grazie ai quali i soggetti interessati avranno comunque l’opportunità di seguire dei percorsi di inclusione, anche personalizzati, che consentano di riportarli verso il mondo del lavoro”.

Print Friendly, PDF & Email