Vittoria, regolamento IUC. Gruppo consiliare UDC stigmatizza atteggiamento giunta e assessore Fiore

UDC: “lavori bloccati in aula perche’ la delegata al bilancio non ha avuto tempo di documentarsi. Cosi’ non si fa il bene della città”

Vittoria, 16 ottobre 2014 – “L’ennesimo strappo consumatosi tra la nuova maggioranza e l’Amministrazione comunale mette in rilievo come non ci sia alcuna intenzione da parte di questo esecutivo di governare la città ma solo di creare problemi politici in serie per rivalse che nulla hanno a che vedere con il buon senso che sindaco e assessori dovrebbero cercare di porre in essere in un momento così complesso come quello attuale”. E’ quanto asseriscono i consiglieri del gruppo dell’Udc, Daniele Barrano, Santo Cirica, Franco Caruso e Salvatore Sanzone, secondo cui l’ultima seduta del civico consesso ha rappresentato “l’ennesima dimostrazione di questo leit-motiv che l’Amministrazione comunale intende porre in essere“.
Come la tela di Penelope, che si tesseva di giorno e si disfaceva la notte – continuano i componenti del gruppo consiliare del partito dello scudocrociato – così l’Amministrazione comunale prima fornisce il proprio assenso sulla mole di lavoro svolta in commissione, e in questo caso stiamo parlando delle iniziative assunte sul regolamento Iuc, e poi, una volta in aula, fa il possibile per cercare di guastare ogni percorso e fare in modo che possa essere sprecata anche l’azione di sintesi concretizzata tra i vari gruppi politici. Questo è ostruzionismo che merita di essere denunciato. L’assessore al Bilancio, Concetta Fiore, è addirittura arrivata a dichiarare, dopo che il regolamento era stato approvato dalla Giunta, di non conoscerne i contenuti dopo che lo stesso era stato emendato dalla commissione Bilancio di cui lei stessa fa parte in qualità di consigliere. E, in ogni caso, essendo assessore al ramo avrebbe dovuto documentarsi per tempo. Insomma, la mano destra che non sa cosa fa la sinistra. E’ mai possibile tutto ciò? Noi riteniamo di no. Ed è per questo che è opportuno che i cittadini vittoriesi sappiano queste cose e che, soprattutto, seguano con la massima attenzione, anche attraverso le tecnologie ormai a disposizione, i lavori d’aula. Ciò per rendersi conto di quali sono le dinamiche. L’Amministrazione comunale, con il suo incomprensibile atteggiamento (da un lato approva, dall’altro dice di non conoscere il regolamento emendato e quindi fa rinviare l’approvazione del punto), non contribuisce a garantire i passi in avanti che invece tutti vorremmo compiere. Passi in avanti a cui l’Udc, in sede di commissione, ha fornito un notevole contributo definendo alcuni emendamenti tesi a favorire le fasce deboli e meno abbienti”.

Print Friendly, PDF & Email