Vittoria. Riccardo Terranova: “Affidamento servizio di igiene urbana”

VITTORIA – Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa a firma di Riccardo Terranova:

La risoluzione del contratto del servizio di igiene urbana da parte del Comune di Vittoria ed il contestuale affidamento alla nuova ditta, ha gettato Vittoria e Scoglitti nel caos ed in piena emergenza rifiuti.

Stando alle esternazioni del Sindaco di Vittoria Nicosia, circa le inadempienze della ditta SEA igiene ambientale, emergerebbero delle presunte responsabilità che come conseguenza dovrebbero quanto meno avere l’applicazione delle penali contrattualmente previste, oltre alla risoluzione contrattuale. Grave che ad oggi non si abbiano notizie di provvedimenti di rivalsa del Comune, così come risulta grave che l’amministrazione si accorga solo adesso, sotto campagna elettorale, dell’esistenza di dette inadempienze. Chiedo al Sindaco di riferire ai cittadini quali iniziative risarcitorie intende assumere e se e quanti milioni di euro in più l’anno il Comune spende per l’igiene urbana di Vittoria e di Scoglitti da quando l’AMIU è stata messa in liquidazione.

Altrettanto grave risulta la inadeguatezza dimostrata dal Consigliere Comunale Barrano nel ruolo di Presidente della Commissione Trasparenza. Forse dopo tanti anni non si è ancora reso conto di quali siano le competenze del Consiglio Comunale. Egli ha “brillato” per inconcludenza e distrazione, tant’è che in tutti questi inutili anni passati in Consiglio ed in Commissione non ha saputo mantenere l’alto il livello ereditato dalla precedente Commissione quando, su iniziativa del sottoscritto, fu varata la Commissione d’Indagine sull’AMIU (Azienda Municipalizzata Igiene Urbana) con risultati eccellenti mai raggiunti prima che ancora oggi sono nell’agenda dell’Autorità giudiziaria. Forse il motivo di distrazione di Barrano è dovuto al fatto che ha cambiato più partiti che figurine dei calciatori quando era bambino. Infatti, sempre impegnato nella ricerca di un “posto al sole”, (fotocopia conforme di Branchetti) la prima volta è stato eletto nel P.D., poi è passato con il sottoscritto in Forza Italia 1, poi in Forza Italia 2, poi è approdato in una Lista Civica per poi passare a Grande Sud e subito dopo all’UDC e adesso, nella speranza di un assessorato, è approdato all’estrema destra. Quando si dice: la COERENZA non è acqua !

Abbia il coraggio (forse è troppo ma non trovo sinonimi) di proporre e farsi votare l’istituzione di una Commissione d’Indagine sulla gestione del servizio di igiene urbana. Forse è in tempo, o forse è troppo impegnato a valutare la scelta del prossimo partito e l’abbandono dell’attuale, possibilmente quando avrà già visto vincere il “carro” su cui salire. In queste condizioni le “lacrime di coccodrillo” servono solo a tentare di rifarsi la verginità perduta.

Dott. Riccardo Terranova

Print Friendly, PDF & Email