Vittoria. Salvatore Di Falco (PD) replica al sindaco Giovanni Moscato. Riceviamo e pubblichiamo

VITTORIA – Leggo una dichiarazione stampa del neo Sindaco Moscato in cui accusa il PD di non avere letto il regolamento sull’adozione delle aree a verde. Anzi in maniera un po’ sbruffonesca ironizza sul fatto che per questo gruppo consiliare sarebbe troppa fatica leggersi gli atti concludendo con altre scemenze.
Ora a parte il fatto che come al solito ci aspetteremmo, ma inutilmente, che il Sindaco di una città desse delle risposte istituzionali, gli ricordiamo che forse a non leggere le carte è proprio Moscato.
E ne abbiamo pure le prove!!!!!
Per chi è appassionato di ricerche basta che vada a leggersi la delibera n.154 del 27 luglio di quest’anno che ha approvato le linee programmatiche del mandato amministrativo 2016-2021 e poi vada a leggersi la delibera 213 del 16 Novembre scorso.
Trattasi infatti delle stessissime delibere che sono state presentate in Aula per ben due volte e la seconda delibera venne approvata tacimaci da una opposizione incolpevole ed una maggioranza allocca che alla presentazione del punto da parte proprio di Moscato lo votò per fede. Se non fosse stato per il sottoscritto che nella stessa seduta ha sollevato la questione non se ne saprebbe nulla(basta andarsi a leggere il verbale della seduta consiliare del 16 novembre)
E per finire in bellezza la Giunta con delibera n.432 del 6.10.2016 approvò una bozza del Piano generale di sviluppo che arrivò persino in commissione. Peccato che il Piano Generale di Sviluppo è stato abrogato nel 2015 e quindi questa delibera misteriosamente scomparve dalla trattazione in Consiglio.
Se noi, quindi, non leggiamo gli atti, siamo in buona compagnia con l’illuminato Sindaco Moscato, ma con una leggera differenza, che le delibere che non ha letto riguardano atti importantissimi e propedeutici al bilancio di previsione, mica bruscolini.
E gli ricordiamo, infine, che lo stesso regolamento delle aree verdi era pieno zeppo di strafalcioni che sono stati corretti proprio con quello spirito di collaborazione che le opposizioni hanno avuto e non di certo per i signorsì della maggioranza.
Invitiamo il Sindaco Moscato – e non è la prima volta che lo facciamo – a tenere il profilo istituzionale proprio di un Sindaco di una grande Città come Vittoria e gli rammentiamo che ancora sono irrisolte tante questioni che attendono di essere trattate a partire dal piano regolatore generale del quale non si capisce perché ancora oggi è fermo al palo.

Vittoria 12.12.2016

Salvatore Di Falco
Capogruppo PD in Consiglio Comunale

Print Friendly, PDF & Email