Vittoria. Schema di massima del Prg in Consiglio comunale. Cannizzo: “L’opposizione (di nuovo) blocca lo sviluppo della città!”. Riceviamo e pubblichiamo

VITTORIA – Non contenta dei danni arrecati alla città già la prima volta, con il voto contrario al nuovo Prg, l’opposizione in Consiglio comunale, capeggiata dal Consigliere/candidato Moscato, ancora una volta intralcia futuro e benessere per  Vittoria.  A farla da padrona in Consiglio, più dei numeri, è la faziosità e l’inconcludenza perpetua di quella parte politica che, ieri, non ha avuto il coraggio di motivare la richiesta di aggiornamento del punto all’ordine del giorno, dimostrando la totale mancanza di argomenti. E’ sembrato di assistere ad un “obbedisco” incondizionato verso il candidato Moscato, dopo che era stato messo ai voti l’aggiornamento. Non è più accettabile un siffatto atteggiamento ostruzionistico che imbriglia la città e tronca risposte che i cittadini attendono da ormai troppi anni. Al misfatto politico che si è consumato con la complicità del gruppo di Sel, bisogna aggiungere anche  il dato socioeconomico per il nostro territorio. Questi  Signori, infatti,  dovranno spiegare alla città come mai, a differenza delle realtà viciniore, a Scoglitti non vi sarà possibile costruire strutture ricettive;  come mai non vi sarà uno sviluppo turistico e, più in generale, come mai l’artigianato e l’edilizia vittoriese è relegata ad un sofferenza prolungata perché l’espansione urbana è bloccata. Senza contare il mancato ristoro agli agricoltori derivanti  dalla conversione di destinazione d’uso dei loro terreni e dei loro impianti serricoli, ammalorati dalla crisi  che, col nuovo Prg potrebbero essere usati per costruire impianti turistico-alberghieri. Di queste e di tante altre cose dovranno rispondere alla città con il loro comportamento irresponsabile ed antiquato, retaggio di una destra estrema, spavalda ed incompetente.

 Francesco Cannizzo
(Segretario PD Vittoria)

Print Friendly, PDF & Email