Vittoria. Scuderi sulla nascita del secondo circolo del PD

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa a firma di Giuseppe Scuderi, Capogruppo consiliare della Lista Megafono di Vittoria:

Intervengo a proposito della nascita del sedicente secondo circolo del PD di Vittoria. È  assolutamente deplorevole il vizietto delle correnti e delle spaccature del partito. A più riprese sono stato fortemente critico rispetto all’operato del segretario cittadino del PD, ma ho manifestato le mie opinioni nel rispetto dei ruoli. Prima di parlare alla stampa, ho sempre parlato al partito. Perché sono convinto che i partiti si possano cambiare dall’interno. Proponendo nuove idee programmatiche per consentire al partito una prospettiva politica, sia a livello comunale che nazionale.
La proposta di varare un secondo circolo cittadino Giovanni Caruano l’ha avanzata un paio d’anni fa. Ed io l’ho contrastata già allora. In tempi non sospetti ho espresso le mie riserve.
Rispetto le idee dei miei compagni, ma non ne condivido l’opportunità politica. In questo modo si indebolisce il PD e l’azione amministrativa della giunta Nicosia.
Peraltro, noto con infastidito stupore, che le note stampa diramate dal sedicente secondo circolo, abbiano individuato un unico bersaglio: Giovanni Denaro, segretario provinciale del partito. Il perché di tanto livore è evidente: Denaro non ha concesso il proprio assenso all’apertura del circolo, memore della situazione balcanizzata nella quale versa il partito a Ragusa. Ciò che mi rattrista, d’altro canto, è constatare che i consiglieri comunali del PD che si richiamano al fantomatico secondo circolo, si muovano come se fossero iscritti ad un partito d’opposizione.
Infatti, votano improbabili commissioni d’inchiesta promosse o fiancheggiate dalla destra e dal qualunquismo aielliano.
Cari compagni, tornate indietro. Perché volete aprire una nuova sede del partito? Occorre farsi promotori di idee e progetti, per condividerli con la città. Partecipate ai lavori del partito. Fate sentire la vostra voce in vista della Conferenza Programmatica. Quella è l’occasione giusta per marcare la differenza rispetto all’attuale gestione. Ma non abbandonate l’unico circolo riconosciuto e possibile del PD. A questo proposito, mi rivolgo al segretario provinciale del partito. Al quale chiedo lumi rispetto alla storica sede vittoriese di via Bixio. Perché non si decide a consegnarla al segretario cittadino? Dobbiamo tornare, tutti insieme, nella casa comune dei democratici. E dobbiamo farlo al più presto. Io mi batto per un solo PD. Ma che sia, davvero, plurale.

Giuseppe Scuderi
Capogruppo consiliare della Lista Megafono di Vittoria

Print Friendly, PDF & Email