Vittoria. Secondi circolo PD: “Non voteremo per un PRG depressivo e a macchie di leopardo”

VITTORIA – Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa a firma di Giovanni Caruano, Giovanni Formica ,  Giacomo Romano, Concetta Fiore e Giuseppe Incorvaia:

Non rinunciamo alla perequazione, alle aree verdi nelle periferie di Vittoria e allo sviluppo turistico di Scoglitti
Da due mesi regna la confusione sullo Schema di massima , arrivano proposte non firmate che poi scompaiono , gli uffici (urbanistica) non riconoscono le cartografie , l’ assessore non risulta  e intanto si riuniscono i tribunali sui ricorsi ecc .
Qualunque sia l’esito del ricorso al Tar vogliamo dire con chiarezza che questi punti sono per il Secondo Circolo irrinunciabili .
1 – Non voteremo proposte che non sono firmate  e non sono predisposte dall’ufficio competente.
La proposta giunta in commissione Assetto Territoriale non è stata preparata dall’ufficio competente sembra preparata altrove (?) e non reca la firma dell’Assessore all’urbanistica nè di altro assessore .
2- Non voteremo per “l’emendamento” che i consiglieri del PD hanno impugnato presso il Tar.  Quell’emendamento cancella i principi base della perequazione creando difformità tra i cittadini , isola aree agricole dentro zone residenziali , attraversa a macchia di leopardo tutto il territorio inserendo divieti dentro zone di sviluppo artigianale e terreni edificabili. Non risolve i problemi dei cittadini che da vent’anni si trovano con terreni vincolati senza alcun riconoscimento.
L urbanistica contemporanea ha cancellato la “zonizzazione” del vecchio piano Susani anche se qualcuno la vuole riproporre. Noi siamo contrari a una riduzione delle aree perequate che questa zonizzazione comporta perchè di fatto azzera le aree verdi , le aree da destinare a piazze e a parcheggi, le aree per i servizi. Non si può fare.
Sappiamo che molti consiglieri di Via Castelfidardo sono pronti a votare questa volta per “l’emendamento” , noi non lo faremo .

Print Friendly, PDF & Email