Vittoria. Segreteria PD: “Il Natale del cambia-mento”. Riceviamo e pubblichiamo

VITTORIA – Stentiamo a capire le ragioni per cui, al di là dell’inaugurazione del villaggio di Natale a Piazza Enriquez, per il quale è opportuno un ringraziamento all’associazione Grotte Alte piuttosto che a un’amministrazione comunale che non ha affatto la paternità della maggior parte delle iniziative culturali e turistiche svoltesi fino a questo momento in città, vi sia una scarsa valorizzazione del centro storico con scelte quanto meno discutibili.

Al contrario degli anni passati, dove il mercatino di Natale si svolgeva in piazza del popolo e prima ancora nella zona pedonale di via Milano e via Firenze, adesso è stato istituito in via Cavour di fronte alle abitazioni, andando a penalizzare prospetti di notevole pregio e soprattutto rendendo difficoltoso anche il transito di eventuali mezzi di soccorso.
Il tutto, in contrasto con il principio di rendere il nostro “salotto buono” sempre più accattivante, con gli esercenti costretti – spesso a proprie spese – ad addobbare a festa il nostro “centro commerciale naturale”.
Adesso l’area pedonale di fronte la Vittoria Colonna è diventata un mini luna park, che emette decibel a tutta forza, con grande disappunto da parte dei residenti.
In tutto questo piazza del popolo, il nostro cuore pulsante, risente pesantemente di una perdita di centralità, con decorazioni spente anche prima della mezzanotte. Già si nota in questi primi mesi come il pressapochismo, spacciato per la voglia di cambiare a ogni costo, stia condizionando negativamente il decoro della città e il rinnovamento rimanga soltanto una parola buona per riempire i manifesti.

La Segreteria PD

Print Friendly, PDF & Email