Vittoria. SEL: “Informazione sul referendum : diritto negato”.

Redazione Due, Vittoria (Rg), 11 marzo 2016.- Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa a cura del capogruppo consiliare Sel di Vittoria. “Gravissimo ed inaccettabile il comportamento dei Direttori dei programmi radio-televisivi  della comunicazione nazionale che omettono, di fare giusta divulgazione  sul referendum contro le trivellazioni a mare ,  fissato per il 17/aprile 2016 . In questo silenzio dei mezzi di comunicazione si ravvede una grave responsabilità  del governo nazionale che, avendo deliberato con la legge  di stabilità la libertà di trivellazioni per le compagnie petrolifere, non garantisce il diritto di tanti cittadini e cittadine del nostro paese che auspicano un modello diverso di sviluppo. E’ evidente che il governo a maggioranza PD è il difensore di interessi di lobby legate a forme di sviluppo superate dalla ricerca scientifica. Salvare i nostri mari significa investire sullo sviluppo del turismo. Al tempo stesso è gravissimo per i  danni erariali della comunità (360 milioni di euro) il fatto che il governo si è opposto alla unificazione del referendum con le elezioni amministrative con il preciso intendo di boicottarlo. Si fa appello a tutti i cittadini e cittadine a prendere coscienza dell’importanza di questo referendum , ad impegnarsi e a partecipare per la sua riuscita in difesa delle ragioni di un vero sviluppo del nostro territorio: agricoltura , arte, mare e turismo. Altresì, si invitano l’ Amministrazione  Comunale e il Sindaco, qualora ritengano  condivisibile  lo scopo di questo referendum, ad informare con tutti i mezzi di comunicazione possibili l’opinione pubblica”.

Mariella  Garofalo

Consigliere Comunale SEL

 

Print Friendly, PDF & Email