Vittoria. Sopralluogo della Protezione civile comunale alla foce dell’Ippari. Nicastro: “Nessun inquinamento”

VITTORIA – Il dirigente e i tecnici dell’Ufficio comunale Protezione Civile hanno effettuato venerdì scorso un sopralluogo alla foce del fiume Ippari, dove era stata segnalata la presenza di una macchia scura.
“Durante il sopralluogo, che era stato preceduto da una prima verifica effettuata tra il 23 e il 24 gennaio – ha dichiarato l’assessore alla Protezione Civile, Paolo Nicastro – non è stata rilevata alcuna evidente macchia scura legata ad inquinamento. Del resto, non essendo il litorale di Cammarana dotato di fognatura, è improbabile una fuoriuscita di liquami. Sul posto è stato rilevato solo un intorbidamento dell’acqua fluviale, dovuta al fatto che all’altezza di Contrada Tremolazza-Salina l’Ippari ha rotto l’argine destro ed è esondato, mandando sott’acqua circa cinquanta ettari di terreno. La torbidezza è quindi dovuta alla presenza di sedimenti che il fiume ha portato con sé durante la fase dell’esondazione. Dopo anni di scarsa manutenzione del greto del fiume, l’Ippari oggi risulta ricolmo di fango e detriti. Fango che a causa delle copiose piogge è stato poi trascinato a mare”.

Print Friendly, PDF & Email