Vittoria. Terranova (FI): “Legalità nel commercio a cominciare dal mercatino del sabato”

Vittoria, 21 giugno 2015 – Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa a firma del Dott. Riccardo Terranova:

Campo di Concentramento “Luogo della Memoria” sottratto al degrado e restituito alla fruizione dei cittadini

Il degrado del decoro urbano della Città di Vittoria e della Frazione di Scoglitti sono stati oggetto di alcune nostre recenti prese di posizione, finora inascoltate dal Sindaco Nicosia, conseguenza del commercio ambulante abusivo e dell’occupazione abusiva del suolo pubblico. Oggi è la volta del “mercatino del sabato” e del Campo di Concentramento, in questi giorni oggetto di un acceso dibattito circa lo stato in cui versano e la relativa e consequenziale presa di posizione del Sindaco.   
In linea ed in coerenza con le nostre sopracitate prese di posizione, il Sindaco di Vittoria ha fatto benissimo a dare un segnale forte e chiaro in direzione della legalità e della difesa del decoro e della dignità di una Città settimanalmente offesa e deturpata da un comportamento irrispettoso, verso i Vittoriesi, ed incivile posto in essere da una cospicua parte (non tutti) di ambulanti che hanno reso inservibile un’area comunale che, oltre a rappresentare uno spazio verde destinato alla cittadinanza, rappresenta un luogo Sacro (ma non ce ne rendiamo conto) che, quindi, merita rispetto per ciò che ha rappresentato e per la storia che ivi si è consumata durante la Prima Guerra mondiale, di cui quest’anno celebriamo il centenario. Luogo che, dunque, andrebbe recuperato, curato, culturalmente valorizzato ed infine consegnato alla memoria delle generazioni di Vittoriesi di oggi e di domani. Un obiettivo, questo, che presuppone lo spostamento del mercatino settimanale in un’area che accolga, oltre che detto mercatino, anche tutti i venditori ambulanti regolari che infestano il territorio comunale ed inducendo, a tutela dei commercianti onesti, gli abusivi a regolarizzare la loro posizione. Questa sarebbe una vera lezione di legalità e di civiltà che un Sindaco dovrebbe coerentemente e doverosamente dare alla propria Città , se la ama.
Occorre adesso che il primo Cittadino dimostri lo stesso zelo e la stessa determinazione nel contrasto all’occupazione abusiva del suolo pubblico da parte di un centinaio di ambulanti (divenuti a posto fisso) abusivi e da parte dei commercianti con regolare licenza che hanno reso Vittoria e Scoglitti una bancarellopoli  permanente, precludendo, in svariate decine di casi, la praticabilità di marciapiedi, vie e piazze cittadine.
Infine, duole constatare come qualche esponente o gruppo politico, nel tentativo vano di raccimolare qualche voto futuro, abbia perso un’occasione presente per tacere o per condividere una battaglia di civiltà a difesa della città e di quella legalità di cui (qualcuno di loro anche per pretesa discendenza ideologica) spesso e volentieri vagheggia. La legalità o la si persegue ad oltranza, anche sposando le tesi altrui, o non si è più legittimati a parlarne. 

Dott. Riccardo Terranova

Print Friendly, PDF & Email