Vittoria. Terranova: “Ripristinare Vigile Quartiere e potenziare Corpo Polizia Municipale”

VITTORIA – Riceviamo e pubblichiamo una nota stampa di Riccardo Terranova:

Diamo atto all’Amministrazione Comunale di Vittoria e al Corpo di Polizia Municipale degli sforzi posti in essere al fine di tentare di espletare appieno i compiti d’istituto, a fronte delle croniche carenze d’organico e di mezzi. Tuttavia, a causa di tali carenze si registrano delle criticità che si riverberano, in generale, sulla vivibilità della Città, ed in particolare: sulla praticabilità della rete viaria; sulla sicurezza stradale; sulla tutela dell’ambiente; sul contrasto all’abusivismo commerciale ed edilizio; sul presidio delle scuole e delle piazze; sulla prevenzione e contrasto ai reati che si consumano nelle vie cittadine; sulla gestione di fiere e mercati; sulla Frazione di Scoglitti; ecc.. In tema di sicurezza urbana, aspetto molto caro ai cittadini, è notoria la persistente minaccia costituita dall’aumento dei reati consumati dalla così detta “micro criminalità”. Micro si, ma non troppo e, comunque, non per questo meno insidiosa della “macro”, soprattutto perché agisce in maniera subdola e capillare e, dunque, viene più avvertita dalla gran parte della cittadinanza. Stessa cosa dicasi per le infrazioni al codice della strada, fenomeno questo inversamente proporzionale al livello decrescente del senso civico del cittadino ed alla mancanza di idonee attività e campagne di sensibilizzazione che vadano al di la di episodici momenti, pur sempre meritori e, dunque, positivi.  
Per quanto sopra ed alla luce del mancato turn over degli agenti di P.M. collocati in quiescenza, sarebbe opportuna un’ incisiva ed urgente azione dell’Amministrazione volta a colmare gli organici del Corpo di Polizia Municipale, attraverso l’assunzione a tempo indeterminato di un congruo numero di agenti, compatibilmente con i vincoli di legge e di bilancio dell’Ente. Tale misura deve essere vista, certamente, come una risposta specifica alle criticità oggettive sopra esposte, ma anche come investimento per il futuro della nostra Città. A tale scopo, si ritiene congeniale la tempistica dell’adozione di una simile misura, atteso che la pianificazione di un intervento di tale portata coinciderebbe con l’attuale fase di predisposizione del bilancio preventivo dell’Ente. Distinti saluti.

Print Friendly, PDF & Email