Vittoria. Vinciguerra (#selaamilacambi): “Risibili le critiche del PD sull’organizzazione del Natale”

VITTORIA – Il capogruppo di #Se La Ami la Cambi, Alfredo Vinciguerra, replica all’attacco del PD in merito all’organizzazione delle attività natalizie.
Giunge puntuale, praticamente atteso, lo stucchevole ed infruttuoso attacco del PD sulle attività dell’amministrazione, un attacco come al solito fondato sulla pura demagogia politica.
L’organizzazione delle attività natalizie, messe a punto della giunta Moscato e dagli uffici comunali, è il frutto della concertazione con associazioni culturali e di categoria, e risponde alla primaria esigenza di coinvolgere ed allargare le zone di interesse sulle quali focalizzare le iniziative culturali e di spettacolo.
Ed invero il Villaggio di Natale di Piazza Enriquez e tutte le attività di animazione della Via Cavour sono certamente frutto dell’impegno e della professionalità dell’associazione Grotte Alte, da anni presente sul nostro territorio con iniziative di spessore, ma anche della lungimiranza dell’amministrazione comunale, che ha non solo elargito un contributo per la realizzazione, ma anche collaborato alla stesura del programma.
Per quanto concerne la discolocazione del Mercatino di Natale, inviterei gli amici del PD, prima di mettere nero su bianco, ad assumere informazioni più dettagliate sul punto, dato che essa è stata concordata con le associazioni di categoria, proprio per rispondere alle esigenze di commercianti ed avventori. Tutto ciò in netta controtendenza con i metodi dispotici e autorefernziali che venivano utilizzati negli anni scorsi dalle amministrazioni targate PD, notoriamente sorde alle istanze dei cittadini.
Stessa cosa dicasi per il piccolo luna park allestito in Piazza Italia, che in pochi giorni ha ripolato di famiglie e bambini una zona praticamente abbandonata al degrado dalle precedenti compagini amministrative.
A ciò occorre aggiungere le svariate iniziative organizzate in punti notoriamente poco attenzionati da attività ludico-ricreative, come la notte bianca di giorno 15/12 allestita in Piazza Gallo, nei pressi dell’agenzia delle entrate.
Insomma, malgrado comprenda il senso di frustrazione del PD nel vedere un’amministrazione finalmente attenta alle esigenze della città, non posso non biasimarne l’atteggiamento forzosamente critico assunto in questo mesi, quasi a dover necessaramente recitare il ruolo del bambino monello. La rinascita di Vittoria passa anche da un atteggiamento di collaborazione e crescita nel confronto politico, mi auguro il PD lo impari presto“.

Print Friendly, PDF & Email