15 Gennaio 2022

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Ragusa. Alla guida dell’Anpi provinciale il senatore Gianni Battaglia.

3 min read

Ragusa. 28 novembre 2021

“Chi semina memoria, raccoglie futuro”

Un congresso provinciale quello dell’ANPI, svoltosi ieri, nella nuova sede – Casa delle Associazioni – che ha fatto registrare una importante partecipazione di persone ma soprattutto di tante ragazze e ragazzi. Un fatto nuovo che emana un messaggio di cambiamento perché registra l’impegno di nuove generazioni che vogliono guardare al futuro senza dimenticare la lezione di un passato che oggi sembra volere riaffiorare.
Hanno partecipato: i deputati regionali Stefania Campo e Nello Dipasquale.
I sindaci di Scicli, Enzo Giannone, e Giarratana, Lino Giaquinta e l’assessore del Comune di Vittoria, Giuseppe Fiorellini.
Per le Organizzazioni Sindacali: Cisl, Cettina Raniolo; Cgil, Giuseppe Scifo e Rosario Denaro; Uil, Giovanni Cassibba e Giovanni D’Avola.
Per l’AUSER, Giorgio Scirpa, presidente regionale e Gianfranco Motta, presidente provinciale.
Il rappresentante di “Libera”, Angelo Rinollo, e il rappresentante di “Generazione Zero”, Giulio Pitroso.
Le delegazioni dei partiti: Pd, Peppe Calabrese; Sinistra Italiana, Cesare Borrometi; Articolo Uno, Gaetano Gaglio; Azione, Massimo Tidona e Ragusa Prossima, Giorgio Massari.
«Voglio parteciparvi le ragioni che mi rendono orgoglioso, motivato e animato da tanta tensione ideale che nutro appartenendo a questa Associazione e che questa sera ritrovo nella presenza di tante persone che hanno raccolto l’invito a partecipare a questo appuntamento congressuale» così ha aperto la sua relazione il presidente provinciale Gianni Battaglia.
Due sono i pensieri che hanno sviluppato tutto il corso della sua relazione:
“Chi semina memoria, raccoglie futuro”
“La Costituzione non è una reliquia da conservare, un luogo da visitare, un oggetto da celebrare ma un programma di lavoro da attuare giorno dopo giorno”.
L’ANPI ha una prima missione quella di custodire e divulgare per far conoscere la memoria dei tristi e gravi accadimenti della prima metà del secolo scorso affinché nel futuro non si ripetano. Riportando una citazione di Umberto Eco – libro “Il fascismo eterno” – “Il fascismo può ancora tornare magari sotto spoglie più innocenti. Talvolta in abiti civili. Il nostro dovere è di smascherarlo e di puntare l’indice su ognuna delle nuove forme in cui si manifesta ogni giorno e in ogni parte del mondo.”
La seconda missione è quella che Battaglia ha definitivo dei “nuovi costituenti” «non perché vogliamo cambiare la Costituzione ma al contrario perché vogliamo tutelare e difendere la nostra carta costituzionale. Ma soprattutto vogliamo lavorare per attuarla.»
Dal congresso è emersa una forte critica per la discussione – che dovrebbe aprirsi in Parlamento – sull’autonomia differenziata considerata dall’ANPI un attacco all’unità nazionale e ai principi di solidarietà territoriale che finirebbe, se approvata, col congelare gli attuali disequilibri esistenti tra le diverse aree del Paese e finirebbe con accrescere le diseguaglianze.
Il Congresso ha approvato due ordini del giorno: uno che riguarda la toponomastica con riferimento alle vie impropriamente intitolate a esponenti del regime e della cultura fascista, cominciando da Ragusa, ricordando le vittime dell’eccidio fascista del “9 aprile del 1921” e a Gino Strada, fondatore di Emergency. L’altro a sostegno della iniziativa dell’Associazione “#Adessobasta” di riequilibrare la toponomastica dei comuni della provincia di Ragusa a favore di tante donne che sono state protagoniste della nostra storia.
Le conclusioni sono state affidate al vice presidente nazionale dell’ANPI, Piero Cossu.
Alla fine dei lavori congressuali sono eletti all’unanimità i nuovi organismi: il nuovo Comitato provinciale, composto da trenta componenti, e il presidente provinciale Gianni Battaglia.
Il neo Presidente ha proposto le elezioni di due vice presidenti: Andrea Gentile della sezione ANPI di Vittoria e la Coordinatrice del Coordinamento Donne dell’ANPI che sarà eletta, dallo stesso Coordinamento, nei prossimi giorni. Altresì, ha affidato a Marilena Di Caro, di Vittoria, la responsabilità di attuare il protocollo, sottoscritto dall’ANPI E dal MIUR, per accrescere nelle scuole la cultura democratica e antifascista.
Infine, il congresso ha eletto, sempre all’unanimità, il delegato al congresso nazionale dell’ANPI che si terrà dal 24 al 27 febbraio 2022 a Riccione, il sen. Gianni Battaglia.

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share