14 Gennaio 2022

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Ragusa. Covid: boom di contagi in provincia.

1 min read

Ragusa. 02 gennaio 2022
Fino a ieri, promo giorno dell’anno, in provincia di Ragusa si marciava a circa 400 nuovi positivi al giorno, tanto è vero che abbiamo già sfiorato la soglia dei 2.500.
Di questi, circa 2.300 positivi si trovano in isolamento domiciliare, mentre gli altri sono ricoverati negli ospedali. Mentre questi numeri sono scoraggianti, il numero delle persone guarite sale ad oltre 20.000 unità, mentre il numero complessivo dei morti dall’inizio della pandemia, sfiora i 400, esattamente 384. In tutta questa bagarre che crea sconforto e preoccupazione, i tamponi sono totalmente scomparsi dalla circolazione, tanto è vero che l’Asp ha reso noto che la campagna di screening tamponi rapidi, programmata per questo mese di gennaio, è momentaneamente sospesa.
La decisione assunta dall’Azienda sanitaria che comunque coincide con tutte le altre sul territorio nazionale, è dettata dalle scorte disponibili, al momento esigue, e, quelle in giacenza servono al fabbisogno degli ospedali.
Inoltre l’Asp ha reso noto, anche agli enti pubblici, che ha oggettive difficoltà di approvvigionamento, nonostante la preventiva richiesta di acquisto. L’Ente sanitario, comunque, rende noto che confida nella responsabilità delle case produttrici e si dice certo che molto presto saranno ripristinate le forniture. Appaiono pertanto fuori luogo e pretestuose le forme di intolleranza e protesta poste in essere molto spesso da alcuni utenti, che riversano il proprio disagio sugli operatori sanitari.

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share