2 Dicembre 2021

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Ragusa. Minaccia con una pistola due agenti arrestato.

2 min read

Ragusa. 25 marzo 2021
Gli è andata bene ad un trentaduenne che ha minacciato due agenti in borghese della squadra mobile della questura di Ragusa. L’arma era una pistola ad aria compressa ma con il tappo rosso rimosso, quindi Z.M.C. ha rischiato di farsi sparare addosso, se i due poliziotti non avessero mantenuto la calma e il sangue freddo.
La polizia di Stato di Ragusa, squadra mobile, ha tratto in arresto un uomo: Z.M.C. di 32 anni, responsabile di minaccia a P.U. e detenzione di una pistola ad aria compressa priva del tappo rosso e ad uso esclusivo in poligono.
Nel pomeriggio di ieri, personale della mobile, in servizio antirapina per le vie del centro storico di Ragusa, nei pressi della Via G.B.Odierna, notava un ingorgo stradale provocato dal conducente di un’autovettura che si era fermato al centro della strada per discutere con un pedone chinato sul finestrino lato passeggero.
Trascorso un apprezzabile lasso di tempo, durante il quale la fila delle autovetture aumentava, il personale di polizia, suonava il clacson, per sollecitare i due a liberare la strada.
Il soggetto appiedato, con fare agitato, inveiva contro gli operatori di polizia, intimando loro di aspettare perché potesse finire di parlare. A quel punto, dopo reiterati inviti a spostarsi, volti a far sì che venisse liberata la strada, il soggetto appiedato interrompeva la conversazione e si dirigeva verso la propria autovettura parcheggiata nelle immediate vicinanze dalla quale prelevava una pistola.
Con in pugno l’arma, si dirigeva verso l’autovettura civetta della polizia e profferiva a voce alta la seguente frase: “ora ve lo dico io chi si deve spostare”. I poliziotti scendevano immediatamente dall’autovettura di servizio e, dopo essersi qualificati verbalmente e mostrando documenti e paletta in dotazione, si ponevano in condizione di sicurezza intimandogli di fermarsi e di gettare l’arma.
L’uomo senza alcuna esitazione, dopo avere nascosto la pistola all’interno del giubbotto, si dava a precipitosa fuga, ma veniva prontamente bloccato e fermato dagli operatori di polizia dopo pochi metri.
Dopo le formalità di rito, veniva fermato, e, su disposizione della magistratura, prontamente informata, condotto presso la sua abitazione agli arresti domiciliari, in attesa di essere processato.

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share