23 Febbraio 2024

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Ragusa. Quarta lezione della scuola dei beni comuni – argomento – futuro e società solidale.

2 min read

Ragusa. 02.12.2023

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO.

Quarta lezione della Scuola dei Beni Comuni, si è parlato di futuro e di società solidale.
Coordinati da Vito Piruzza hanno condotto la riflessione:
1) Alessandra Minello demografa ricercatrice dell’università di Padova e autrice del libro “Non è un paese per madri” edito dalla Laterza con una relazione ricca di dati sul problema della denatalità in Italia e sulle prospettive ahimè non particolarmente rassicuranti dell’andamento futuro;
2) Giovanni Lattanzi presidente del C.O.C.I.S., il coordinamento delle ONLUS, che ha operato una appassionata panoramica del Terzo Settore in Italia e del suo valore economico ed altamente etico;
3) Tommaso Nannicini professore di Economia presso l’Università Europea di Firenze, già docente alla Bocconi, ad Harvard, già sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Senatore che ha parlato della necessità di un “nuovo contratto sociale” per il nostro Paese, unica possibilità di dare risposte efficaci ad una società in profonda mutazione sia sociale che economica che tecnologica, un esempio concreto è dato dall’aumento di produzione di servizi ad alta tecnologia molto redditizi ma che rendono più problematica l’imposizione fiscale e quindi il reperimento dei finanziamenti per lo stato. Il nuovo welfare pubblico non può prescindere da una “formazione permanente di massa” che accompagni la vita del cittadino soprattutto nei momenti di radicale cambiamento; la politica deve superare “l’ipocrisia” di rassicurare facendo finta di non vedere che il cambiamento costerà fatica e il senso di “impotenza” di non avere risposte da contrapporre. Dovrà operare scelte coraggiose, dare meno spazi al welfare deresponsabilizzante delle “erogazioni” e indirizzare in modo più deciso a un nuovo welfare dei “servizi”. E’ un periodo che richiede scelte coraggiose, che possono apparire azzardate, ma lo sono state tutte le scelte epocali: il varo delle pensioni sociali, l’inizio dell’assistenza sanitaria per tutti etc.
Molto partecipato e intenso il dibattito con la partecipazione oltre che degli iscritti anche degli studenti delle 2 classi del Liceo Classico che hanno partecipato alla lezione e che, approfittando del momento conviviale di scambio degli auguri si sono intrattenuti con ulteriori domande con i relatori.

V.P.

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share