18 Luglio 2021

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Ragusa. Valeria Solarino una modicana regina del cinema.

2 min read

Ragusa. 15 marzo 2021
“ECCELLENZE IBLEE”
di Sebastiano D’Angelo

Attrice bella, versatile e talentuosa, a Valeria Solarino dedichiamo la quarta uscita della rubrica “Medaglioni Iblei”, dedicata alle figure di iblei che hanno dato lustro al Premio “Ragusani nel Mondo”.
Nata in Venezuela da padre modicano e mamma torinese, a sei anni si trasferisce a Torino con la famiglia, dove inizia la sua attività di attrice professionista alla scuola del celebre teatro Stabile.
Valeria Solarino
In una indimenticabile serata in Piazza Libertà, le venne attribuito il Premio. Era il 3 agosto del 2013. Fu l’autentica regina di quella edizione, acclamata dagli oltre 3.000 spettatori presenti. Carattere timido ma tenace ed orgogliosa, determinata e razionale, Valeria ha esaltato con fierezza la propria modicanità, legata ad una terra ove ha vissuto i primi anni della sua vita, con un retaggio culturale di tradizioni familiari mai sopite.
Premio “Ragusani nel Mondo” edizione 2013. Valeria Solarino in un momento della premiazione
Consapevole della sua applaudita bellezza, ha dedicato la sua vita al cinema, ove è oramai una stella di prima grandezza. Nel 2003 venne scelta da Mimmo Calopresti per un piccolo ruolo nel film “La felicità non costa niente”. È l’inizio di una carriera rapidissima, con ruoli di crescente prestigio. È Maja nel film “Fame chimica”, e, sempre nel 2003, veste i panni di Bea in “Che ne sarà di noi”, diretto da Giovanni Veronesi, suo compagno di vita.
Valeria nei panni di Maja in “Fame Chimica”
La sua carriera non conosce soste, con ruoli di protagonista ne “La febbre” di Alessandro D’Alatri, in “Viaggio segreto” di Roberto Andò, in “Valzer” di Salvatore Maira, “La signorina Effe” di Wilma Labate, nel thriller “Holy Money” di Maxime Alexandre e “Italians”, di G. Veronesi.
nei panni di Emma in “Signorina Effe”
Migliore attrice protagonista nel 2009 al Nice Film Festival in “Viola di mare”. Ed ancora, nel 2010, recita la parte di Consuelo nel film “Vallanzasca – Gli Angeli del Male”, nel 2011 è protagonista del film drammatico “Ruggine” e “Manuale d’Amore 3”.
Superba l’interpretazione in “Anita Garibaldi”, fiction di RAI1, nel 2012 e, sempre per il piccolo schermo, in “Una grande Famiglia”.
nei panni di Anita Garibaldi
La più recente filmografia segnala la partecipazione in “Dolcissime”, nel 2019, “A casa tutti bene”, e “Moschettieri del re”, entrambi del 2018.
Sebastiano D’Angelo

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share