Scoglitti. Protestano i titolari dei locali pubblici. L’indifferenziata non è stata ritirata. Arriva la polizia locale e risolve il problema.

Scoglitti. 11/07/2020
Dalle 16,00 al momento in cui scrivo, ho ricevuto decine di telefonate da parte di operatori commerciali che lamentano il mancato ritiro dell’indifferenziata effettuata dagli operatori ecologici. Il motivo? A dire di qualche operatore del settore, il miscuglio di materie che impedirebbe la consegna al centro di smistamento. Intanto i sacchi pieni di spazzatura, sono in bellavista sulla piazza Cavour, nelle strade adiacenti e davanti ai locali. Uno spettacolo sgradevole, soprattutto per i turisti.
Qualcuno però ha pensato bene di avvertire la polizia municipale, nell’intento di fare multare gli esercenti che esponevano i rifiuti. Giunti sul posto, i vigili, anziché assumere provvedimenti nei confronti dei titolari delle attività commerciali, hanno imposto alla ditta, il ritiro dei sacchi colmi, aggiungendo che sono gli operatori ecologici che devono adattarsi alle esigenze dei gestori dei locali, e non questi ultimi alle esigenze degli operatori ecologici.
Scelta razionale e azzeccata, infatti, citando un solo esempio, se in un posto privo della presenza dei gestori, dove vengono distribuiti dalle macchinette, lattine, bottiglie di plastica e cartoni contenitori di bevande varie, la gente smaltisce i rifiuti non differenziando, il gestore del locale, non può rischiare le sanzioni da parte dei nas o di altri organi di polizia per responsabilità non proprie. Un plauso alla municipale che ha saputo gestire quella che stava diventando una emergenza, con grande professionalità, compromettendo il decoro urbano.

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us: