21 Novembre 2020

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Sicilia. Musumeci migranti e ordinanza.

2 min read

Sicilia. 23 agosto 2020
Perg.mo Sig. Presidente Musumeci,
la nuova ordinanza odierna riferita ai migranti e agli sbarchi nella nostra amata e martoriata Sicilia, i cui contenuti in sintesi prevedono che entro la mezzanotte di domani, 24 agosto 2020, tutti i centri in cui sono accolti, radunati, ospitati, ognuno scelga liberamente il termine che più gradisce, siano svuotati dei “contenuti umani” e trasferiti altrove, mi induce a fare qualche considerazione.
Sa, Sig. Presidente, i giornalisti siamo un po’ tutti “rompiglioni” e non riusciamo a fare a meno di dire la nostra.
Legittima la Sua ordinanza, Lei è il Presidente di una Regione a Statuto speciale, e in quanto tale ha il diritto di emanare ciò che di legittimo e legale, ritiene più opportuno.
Ma si è chiesto e ha chiesto ai Suoi collaboratori come sarà possibile dare corso ad una ordinanza come la Sua? In meno di 24 ore?
Mi spiego meglio, giusto per non lasciare dubbi a interpretazioni: quali uomini utilizzerà per svuotare tutto? Con quali mezzi? In quanto tempo, se già domani tutto dovrà essere eseguito? Perché sa, e non lo scrivo con malanimo, risentimento o mero spirito di contraddizione, noi in Sicilia, io sono di Vittoria, Comune commissariato per infiltrazioni mafiose da oltre due anni, non riusciamo più a garantire i servizi essenziali svolti fino a qualche tempo fa dalle forze dell’ordine. Sa perché? Non ci sono uomini, i commissariati sono svuotati, le caserme deserte e nella migliore delle ipotesi, citofoniche, la polizia municipale, dovunque, è ridotta al lumicino, le città sono in mano alla microcriminalità, che adesso si sta organizzando e sta prendendo il controllo della situazione, ovviamente a modo suo. La gente viene picchiata per strada, assalita, rapinata, i rifiuti vengono smaltiti con incendi quotidiani, l’acqua non è più un bene pubblico e tanto, ma proprio tanto altro ancora. Il tutto, ci sentiamo ripetere sempre, perché mancano gli organici, e anche i mezzi, e persino il carburante, che a volte comprano di tasca loro, i rappresentanti delle forze dell’ordine. Loro si che lavorano, e non si fanno in 4, ma in 44, per potere sopperire alle esigenze, senza peraltro riuscirci,perché ancora non sono dotati di poteri straordinari come quelli di Superman.
Allora Sig. Presidente, se Lei ha emesso questa ordinanza in maniera provocatoria e per stimolare il resto del Paese e l’Europa, che ci hanno mollato, io La apprezzo molto, ma se l’ha emessa per renderla operativa, Le chiedo, per favore di spiegarmi come intende fare.
La saluto cordialmente e con il rispetto che ognuno deve avere nei confronti del suo Presidente.
Gianni Di Gennaro
Direttore responsabile Italreport

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share