Asd Città di Ragusa perde sul neutro di Biancavilla contro il Città di Messina e sfuma il sogno della promozione diretta in Eccellenza

L’ASD CITTA’ DI RAGUSA ESCE SCONFITTO DAL NEUTRO DI BIANCAVILLA. E CONTRO IL CITTA’ DI MESSINA SFUMA IL SOGNO DELLA PROMOZIONE DIRETTA NEL CAMPIONATO DI ECCELLENZA

Termina con una grande delusione la stagione dell’Asd Città di Ragusa. Sul neutro di Biancavilla, nella finalissima interregionale per l’accesso diretto al campionato di Eccellenza, gli azzurri sono usciti sconfitti per mano del Città di Messina con il risultato di 1-0. Sebbene fossero in superiorità numerica, a metà della ripresa, per l’espulsione di un giocatore avversario per doppia ammonizione, i ragazzi di Calogero La Vaccara non hanno saputo sfruttare al meglio questa occasione e i peloritani, che sono sembrati più tonici, sono passati con una marcatura realizzata a un quarto d’ora dalla fine. Vano il tentativo di recupero, con in particolare la conclusione di Bonarrigo finita alta sulla traversa, per cercare di costringere gli avversari ai supplementari. I ragusani hanno avuto, nel corso del match, anche qualche palla gol ma non sono stati cinici così come avrebbero dovuto per cercare di sfruttare queste occasioni nella maniera migliore. Davvero un peccato anche perché tutto l’ambiente sportivo cittadino si era stretto attorno alla squadra allo scopo di sostenerla. E, addirittura, un centinaio di tifosi erano andati al seguito della formazione di La Vaccara per incitarla nel momento più delicato della stagione. Davvero parecchio il rammarico per le occasioni perse nel corso della stagione che hanno impedito al Città di Ragusa di chiudere la stagione regolare al primo posto soltanto per un soffio. Poi, il tentativo di salvare il salvabile attraverso il raggiungimento dei play off. Ma, anche in questo caso, il sogno della promozione diretta è svanito davvero per poco. “Che cosa possiamo dire – sottolinea il presidente Giovanni Vitale – abbiamo perso una opportunità incredibile. Abbiamo giocato nella maniera migliore durante tutta questa stagione ma non siamo riusciti a centrare, davvero per poco, l’obiettivo del salto di categoria che di certo meritavamo. Il calcio, purtroppo, è anche questo. Avremo modo, in questi giorni, di elaborare questa sconfitta e penseremo con grande attenzione sul da farsi, su come procedere. In ogni caso, è indispensabile che, intanto, si possa ringraziare chi ha contribuito, comunque, ad animare questa grande stagione che ci ha visto al primo posto della classifica per buona parte della stessa. A cominciare dallo staff tecnico guidato dal tecnico Calogero La Vaccara, senza dimenticare gli altri componenti della società che si sono adoperati per fornire la migliore assistenza al gruppo. E poi naturalmente i giocatori della nostra squadra che hanno sempre dimostrato, in qualsiasi occasione, attaccamento alla maglia. Un ringraziamento anche agli enti locali, e in particolare al Comune di Ragusa, per il sostegno che ci hanno dato. E, infine, consentitemi di ringraziare i nostri tifosi, e più in generale il pubblico, che hanno dimostrato di essere eccezionali in qualsiasi circostanza, compresa la partita di ieri con ben cento persone al seguito. Un obiettivo, almeno, lo abbiamo raggiunto. Quello di fare risvegliare la città dal punto di vista sportivo e calcistico. Speriamo di proseguire in questo modo anche per il prossimo futuro”.

Print Friendly, PDF & Email