Basket, per la Passalacqua Ragusa al via l’avventura nei play off scudetto

walkerRagusa, 2 aprile 2015 – E’ come tornare indietro di un anno, ma questa volta gli appassionati di basket di Ragusa sono davvero convinti che le magnifiche cestiste della Passalacqua Spedizioni abbiano maggiori chance di conquistare il triangolino tricolore. Si riparte, quindi con l’avventura playoff. Il Palaminardi di Ragusa si prepara ad ospitare gli spareggi scudetto, che vedranno la Passalacqua spedizioni domani sera (inizio ore 20,30) opposta al Lucca in gara 1 dei quarti di finale. Tra gli sportivi c’è molta attesa e lo sta a conferma la buona la risposta che in questi giorni stanno dando, dimostrando tutto il proprio attaccamento alla squadra, attraverso la sottoscrizione dei mini abbonamenti e l’acquisto dei biglietti in prevendita. Non mancherà quindi una bella cornice di pubblico per l’appuntamento di domani. L’obiettivo è chiaramente quello di cominciare con il piede giusto, per tenere il fattore campo ed assicurarsi intanto l’eventuale bella, che si disputerebbe sabato 11 aprile sempre nell’impianto di contrada Selvaggio, a Ragusa. Gara 2 è invece in programma a Lucca mercoledì prossimo e sarà trasmessa in diretta su Sky Sport. “E’ certamente un bel momento della stagione, che ci prepariamo a cominciare per il secondo anno consecutivo – dice coach Nino Molino – un momento atteso da tutte le tifoserie, perché nel corso del campionato le partite sono importanti, ma nei playoff c’è il pathos che ogni partita può essere quella che può prolungarti la stagione o fartela finire. E’ dunque un momento tanto atteso, al quale ci avviciniamo con il giusto entusiasmo e, come abbiamo sempre fatto, con l’umiltà e il rispetto per l’avversario e la concentrazione e la voglia di ottenere il migliore risultato possibile, nella speranza di potere andare avanti e di potere giocare il maggior numero di partite. Ogni vittoria passa attraverso la cura dei particolari e ci vuole ovviamente grande concentrazione e determinazione. Tra l’altro, molte volte, le squadre che sulla carta partono svantaggiate riescono a dare tutto, proprio per il fatto di non avere niente da perdere. Le condizioni fisiche? Non  è più il momento di gestire ma è un periodo nel quale ognuna deve dare il tutto per tutto. Lucca è una squadra ostica, che ha un proprio marchio di fabbrica che è quello di giocare sempre con grande intensità per tutta la partita; una squadra che dal primo all’ultimo minuto non molla mai e che ha alcune giocatrici di grande qualità come le due lunghe Milic e Perdersen, esterne come Templari ed una delle migliori italiane del campionato come Crippa, e giocatrici in crescita come Reggiani e Perini, oltre a due alternative sotto l’area come Richter ed Ercoli. Un gruppo che secondo me è cresciuto durante il corso della stagione e che è consapevole dei propri pregi e difetti. Per quanto ci riguarda è chiaro che vogliamo partire bene, sperando nel grande sostegno del nostro pubblico che in partite come questa diventa davvero determinante”.

Print Friendly, PDF & Email