Basket, prosegue inarrestabile la marcia trionfale della Passalacqua Ragusa

rino durante

Ragusa, 19 gennaio 2015 – Sembra tutto scontato, tutto facile quando si parla dei successi in serie della strabiliante Passalacqua Spedizioni Ragusa che continua a dominare il massimo campionato di pallacanestro femminile. Ma chi mastica solo un po’ di sport sa perfettamente che vincere non è mai facile, soprattutto quando si diventa la squadra battere. E le aquile biancoverdi, con le loro sedici vittorie consecutive – ancora imbattute in questo campionato – costituiscono un quintetto contro il quale tutti giocano la partita della vita. Battere la Passalacqua vorrebbe dire scrivere una pagina importante della propria stagione agonistica. Ecco perchè le partite della formazione ragusana rappresentano sempre un ostacolo sempre più difficile da superare. E’ stato così anche ieri con il Battipaglia, una squadra che si è presentata sul parquet del PalaMinardi non certo per svolgere il ruolo di vittima predestinata. Ancora una volta però ha prevalso il cuore, la voglia di vincere, la grande determinazione della Passalacqua. Un successo che acquista un maggiore significato se si pensa che è stato ottenuto senza l’americana Plenette Pierson,  infortunatasi in allenamento venerdì scorso,  e senza Lia Valerio. Alla fine le ragazze biancoverdi hanno vinto con il punteggio di 80-66. Raggiante alla fine il presidente Gianstefano Passalacqua: “Sono davvero contento della risposta della squadra anche senza Pierson, giocatrice dalla quale passano tantissimi palloni, le nostre ragazze hanno fatto una grande gara. E’ una risposta importantissima e una bella conferma per il prosieguo della stagione”. Contento anche coach Nino Molino: “Sono davvero molto soddisfatto della prestazione della squadra: non era facile, intanto perché Battipaglia ha buoni numeri, e poi perché eravamo senza Pierson, tra l’altro scoprendo solo poche ore prima che non avrebbe giocato. Invece la squadra si è dimostrata in crescita ed ha confermato  grande personalità, riuscendo a giocare una buona pallacanestro. Sono quindi contento, al di là del sedicesimo risultato utile consecutivo che fa sempre molto piacere, perché abbiamo avuto buone risposte: alcune hanno preso più responsabilità senza Pierson e quindi è venuta fuori una buona prestazione con una vittoria netta che ci fa ben sperare per il futuro. Tra l’altro non si tratta di un infortunio grave e dunque speriamo di poterla avere la prossima settimana insieme a Canova che dovremmo potere tesserare”.

Print Friendly, PDF & Email