Chiavola: Gli appassionati tornino in massa allo stadio Aldo Campo per sostenere il Ragusa

rino durante

Ragusa, 30 settembre 2014 – “Forse abbiamo tutti dimenticato che cosa era accaduto la scorsa stagione e quanto siamo stati vicini alla circostanza che stava vedendo scomparire il calcio giocato dalla prima squadra nella nostra realtà. Oggi, rispetto a ieri, sembra paradiso. Con una società ben strutturata e con una compagine che sta cercando in tutti i modi di garantirsi un posto al sole. Unica pecca, però, così come non hanno mancato di sottolineare i dirigenti nel corso delle prime settimane del nuovo campionato, il fatto che il pubblico non sia stato così numeroso come da previsioni”. Sono parole di Mario Chiavola, presidente dell’associazione ”Ragusa in movimento”, che rivolge un nuovo invito agli sportivi perchè si rechino allo stadio per assistere alle gare interne del Ragusa calcio, che partecipa al campionato di Promozione.  ”Gli appassionati di calcio – aggiunge Chiavola -, e io posso dirlo perché è da qualche tempo che frequento le gradinate dell’Aldo Campo di contrada Selvaggio, sono molto più numerosi in città. Però è ovvio che, dopo le delusioni degli ultimi mesi, gli stessi sono rimasti parecchio scottati ed è quindi molto più difficile che qualcuno di loro decida di riavvicinarsi allo stadio. E’ quindi a loro che dobbiamo rivolgerci, ma anche agli appassionati dello sport in genere, per fare in modo che gli spalti dell’Aldo Campo possano tornare di nuovo a riempirsi come ai bei tempi. E’ necessario dare fiducia a questa nuova squadra, allenata da mister Utro, e lo si può fare già a partire da domenica prossima, quando ci sarà una ulteriore, la terza dall’inizio della stagione, gara interna. Invito tutti i tifosi del Ragusa calcio a mettere da parte le delusioni passate e a rinfocolare la passione con nuovo slancio. Sono certo che non rimarranno delusi. E’ importante che ciascuno di loro possa fare sentire la propria vicinanza alla squadra di calcio che rappresenta la nostra città. E’ fondamentale esserci e sostenere da vicino il Ragusa”. Fin qui Mario Chiavola. Noi aggiungiamo che, purtroppo, le vicende della passata stagione agonistica ed i risultati non esaltanti del Ragusa negli utlimi due anni hanno contribuito a fare disamorare gli sportivi. Condividiamo comunque l’invito rivolto agli appassionati, ma crediamo che ci vorrà ancora un po’ di tempo perchè la gente torni ad affollare gli spalti dell’Aldo Campo. Molto, come sempre, dipenderà dai risultati che saprà ottenere la squadra azzurra.

Print Friendly, PDF & Email