Domani l’Asd Vittoria Calcetto di scena sul parquet dell’Arcadia Bisceglie

Vittoria, 15 novembre 2014 – Nuovo match esterno per le ragazze dell’Asd Vittoria Calcetto che, domenica, giocheranno al “Paladolmen” di Bisceglie contro le avversarie dell’Arcadia Bisceglie. Al momento terzultime in classifica, le padrone di casa avranno di fronte le biancorosse, cariche più che mai dopo il trionfo casalingo, di misura, con le Formiche di Siracusa. Un successo che ha permesso alle ragazze del presidente, Alfonso Leta, di conquistare il terzo posto in classifica, proprio davanti alle stesse Formiche. Le biancorosse, intanto, hanno vissuto una settimana sulle ali dell’entusiasmo dopo la strepitosa vittoria casalinga conquistata con l’anima ed il cuore, oltre che con le gambe. “Una partita tecnicamente perfetta- ha commentato il tecnico, Davide Nobile. Abbiamo chiuso ogni varco e colpito con la nostra arma migliore: le ripartenze”. A proposito di domenica prossima, invece, il Mister dichiara: “Ci siamo preparati ad una delle trasferte più lunghe del nostro campionato. Dovremmo avere davanti una squadra più ‘accessibile’ e puntiamo al tanto agognato primo successo esterno. Sappiamo, comunque, che nessun avversario va sottovalutato. In particolare, conosciamo un paio di elementi dell’Arcadia Bisceglie, che abbiamo incontrato lo scorso anno, e sappiamo che hanno un’ottima esperienza e che potrebbero darci del filo da torcere. Per dare una svolta al campionato, però, ci servono anche i punti conquistati fuori casa e speriamo che per noi sia arrivato il momento giusto”. Anche il presidente Leta spera che domenica sia la volta buona: “Speriamo finalmente di sbloccarci in trasferta sia per il morale, che per acquisire consapevolezza nelle gare esterne. Le potenzialità ci sono, dobbiamo sfruttarle bene. E’ anche vero, anche se non deve essere una scusa, che finora siamo stati ospitati dalle squadre che, lo scorso anno, si sono piazzate al primo, secondo e terzo posto, ma ora è tempo di rialzarsi e vincere, anche fuori casa. La volontà e la voglia ci sono, come hanno dimostrato domenica scorsa un po’ tutte. Basti pensare che Giusy Cucinotta è scesa in campo a soli due giorni da un’operazione al naso

Print Friendly, PDF & Email