Domenica l’Asd Città di Ragusa riceve la visita dell’Atletico Catania in uno dei primi scontri diretti di questa delicata fase della stagione

DOMENICA AL BIAZZO UNO DEI PRIMI SCONTRI DIRETTI DI QUESTA DELICATA FASE DELLA STAGIONE, L’ASD CITTA’ DI RAGUSA RICEVE LA VISITA DELL’ATLETICO CATANIA. LA VACCARA: “LORO DANNO VITA A UN BEL GRUPPO. NOI DOVREMO FARE GLI STRAORDINARI”

RAGUSA – E’ uno dei primi scontri diretti della seconda parte della stagione. Un match che potrà dire parecchio sulla fisionomia che assumerà il campionato di Promozione, girone D, sin dalle prossime giornate. Domenica 5 febbraio, alle 15, stadio Gianni Biazzo (ex Enal) di via Archimede, l’Asd Città di Ragusa riceve la visita dell’Atletico Catania, una delle tre squadre che assieme agli azzurri, l’altra è il Città di Paternò, stanno facendo un campionato a parte. La formazione allenata da Calogero La Vaccara sente molto la partita. Brucia ancora, soprattutto, la magra figura rimediata all’andata proprio sul campo degli etnei. Una performance da dimenticare e, per certi versi, inspiegabile. “Abbiamo una buona dose di rabbia sportiva in corpo per questo motivo – chiarisce La Vaccara – anche se siamo molto lucidi e sappiamo quello che vogliamo. Non ci vuole frenesia ma è indispensabile la massima attenzione. Sono certo che, se impostiamo la gara nella maniera giusta sin dalle battute iniziali, i risultati arriveranno. L’Atletico Catania? Un grande gruppo, un grande blasone, che arriverà a Ragusa con l’obiettivo di fare valere tutto il proprio peso agonistico. Del resto, anche per loro questa partita significa molto. Ed è naturale che cercheranno di farci lo sgambetto. Noi, però, siamo di fronte al nostro pubblico, ci impegneremo a giocare la classica partita perfetta, quella in cui dovremo dimostrare sino in fondo tutto il nostro valore”. La Vaccara potrà contare sull’intero organico a disposizione, non c’è infatti alcun squalificato. Da registrare, però, le condizioni di indisponibilità cronica, per infortunio, di Conti, Baglieri e Brullo. Da valutare, altresì, le condizioni di Vindigni, in ripresa, e di Vicari, costretto ad uscire, domenica scorsa, sul campo del Dagata a Catania, per una brutta botta. “Gli allenamenti – sottolinea il direttore generale dell’Asd Città di Ragusa, Massimiliano Vitale – sono stati condotti, nel corso della settimana, con maggiore attenzione del solito. E’ indispensabile che il gruppo faccia il più possibile quadrato attorno allo staff tecnico. E’ chiaro che vogliamo giocarci sino in fondo tutte le nostre carte. E non possiamo commettere passi falsi. Anche perché alle nostre spalle il Città di Paternò, che ha vinto la gara di recupero con il Marina con il risultato di 1-0, non fa alcun tipo di sconto. E dovremo essere bravi noi a muoverci lungo la stessa direttrice”. Un appello al pubblico è poi rivolto dal presidente Giovanni Vitale. “Domenica – sottolinea il vertice del sodalizio ibleo – è importante che tutti possano essere presenti sulle gradinate del Biazzo. E’ necessaria una spinta supplementare a questi ragazzi che stanno facendo davvero molto. Ci teniamo a potere dire la nostra nell’attuale campionato. E finora stiamo facendo bella figura. Ma ancora non basta. Ecco perché lancio un appello, a chi non lo ha ancora fatto, a venire allo stadio, incitando la squadra di calcio della propria città”.

Print Friendly, PDF & Email