Dopo 12 sconfitte il Padua Rugby Ragusa torna al successo

Ragusa, 4 febbraio 2015 – L’ultima era arrivata il 18 maggio 2014 al termine dello spareggio salvezza di Lecce con il Rieti. Poi c’erano state ben 12 sconfitte consecutive, alcune nette, altre di misura, ma pur sempre sconfitte. Domenica scorsa finalmente, il Padua Rugby Ragusa ha vinto (30-5), nettamente e bene. A farne le spese è stata una Capitolina Roma, volenterosa, scesa in campo con l’intenzione di giocarsela, ma forse senza quella rabbia e quella voglia di vincere che c’era nei cuori dei giocatori di casa. Per i ragusani era fondamentale vincere, così come era importante conquistare anche il punto di bonus. Al termine degli ottanta minuti di gioco l’obiettivo è stato ampiamente centrato, nonostante le condizioni climatiche non fossero quelle ideali: campo pesante, pioggia e grandine che a tratti hanno disturbato i giocatori, freddo e vento. Ma, come detto prima, la voglia di vincere era tale che niente e nessuno avrebbe potuto fermare gli uomini di German Greco. I biancazzurri hanno infatti dominato in tutti i fondamentali e in tutte le zone del campo. La mischia è stata sempre dominante, la touche ha vinto i propri lanci e spesso sporcato quelli avversari, il gioco alla mano è stata una delle armi vincenti. Dall’altra parte i romani hanno fatto quello che hanno potuto ma, quando non si hanno palloni puliti da giocare, e quando quei pochi a disposizione non si riesce a sfruttarli come si vorrebbe, c’è poco da fare.  Con questa vittoria, e con le contemporanee sconfitte di Reggio Calabria a Colleferro e Svicat Lecce in casa con la Partenope Napoli, il Padua può respirare e pensare alla prossima partita, il 22 febbraio a Colleferro, con un po’ meno di ansia.

Print Friendly, PDF & Email