HANDBALL: l’Andrea Licitra espugna il campo dell’Aetna Mascalucia e conquista il primo posto in classifica nel campionato di Serie A2

L’Andrea Licitra Pallamano Ragusa torna prima in classifica nel campionato di Serie A2. E lo fa nella maniera migliore, espugnando il Palawagner in cui gioca l’Aetna Mascalucia. I ragusani si sono imposti con il risultato di 23 a 27 su un campo notoriamente difficile da violare. Il sette allenato da Salvatore Russo è subito partito con il vento in poppa, a dimostrazione che la voglia di voler vincere questa partita era palpabile sin dall’inizio. Fondamentali le buone giocate in attacco, un’ottima difesa e le grandi parate del portiere Schembari che consentono all’Andrea Licitra Ragusa di portarsi avanti di quattro lunghezze. In seguito, piccoli errori tra le fila degli ospiti, permettono agli etnei di ricucire il distacco. Si va al riposo sul 12 pari dopo un primo tempo molto combattuto. Nel secondo tempo la storia non cambia. Nonostante la perenne marcatura a uomo su D’Alberti, che comunque alla fine realizzerà dieci gol, dimostrando di essere un giocatore di altissima levatura, l’Andrea Licitra continua a macinare il proprio gioco senza mollare, riportandosi sopra di tre reti. A quel punto prende il sopravvento un leggero tira e molla con i padroni di casa che provano a recuperare terreno. Gli etnei decidono quindi di andare a uomo su un altro giocatore, Salvatore Girasa. Due, insomma, sono i sorvegliati speciali da parte della difesa casalinga. Ma non cambia nulla perché alla fine il sette ibleo si impone con un distacco di quattro lunghezze. “I ragazzi – sottolinea il tecnico Russo – si sono comportati tutti benissimo. Nessuno escluso. Devo dire la verità, mi aspettavo una risposta così forte da parte loro su questo terreno di gioco. Nonostante le assenze, infatti, abbiamo esorcizzato una volta per tutte questo fantasma, vincere su un campo così difficile, impresa che cerchiamo di concretizzare da almeno un paio d’anni. Oltre alla vittoria, consolidiamo il primato in classifica. Infatti siamo a +2 da Il Giovinetto Marsala e, in più, abbiamo una partita in meno. Sabato, in casa, alle 19 giocheremo proprio contro Il Giovinetto. Si tratta di una sfida che potrebbe mettere definitivamente in evidenza chi compirà il fatidico salto di categoria. Invitiamo tutti ad una massiccia presenza”. Oltre a D’Alberti, da sottolineare le cinque reti messe a segno da Girasa e le quattro di Noto. E poi il portiere Schembari si è dovuto misurare con ben otto rigori parandone tre. Una media molto indicativa sull’andamento positivo della prestazione dell’estremo difensore ragusano.

Il portiere Schembari in azione
Print Friendly, PDF & Email