Handball. Non serve un buon primo tempo all’Andrea Licitra Pallamano Ragusa per evitare la dodicesima sconfitta in A1 sul campo del Noci

L’ANDREA LICITRA PALLAMANO RAGUSA GIOCA BENE DURANTE LA PRIMA FRAZIONE DI GIOCO. POI E’ COSTRETTA A ISSARE BANDIERA BIANCA E SUL CAMPO DEL NOCI ARRIVA LA DODICESIMA SCONFITTA NEL CAMPIONATO DI SERIE A1

RAGUSA – Nonostante un primo tempo sopra le righe, in cui ancora una volta l’Andrea Licitra Pallamano Ragusa ha messo in evidenza tutta una serie di miglioramenti, il sette allenato da Roberto Giuffrida è stato costretto di nuovo ad arrendersi, ed è la dodicesima sconfitta, sul campo del Noci. Il campionato di Serie A1 continua a dimostrarsi sempre più complesso ma i ragusani non demordono e, passo dopo passo, stanno cercando di adattarsi alla dimensione complicata di un torneo in cui vogliono cercare, per quanto possibile, di limitare i danni. Il match si è concluso con il risultato di 36-20 per i padroni di casa. Però nella prima frazione di gioco l’Andrea Licitra è stata in grado di portarsi avanti nel risultato, con uno scarto di due lunghezze. Tutto ciò merito di una difesa molto attenta, aspetto su cui il tecnico Giuffrida aveva particolarmente lavorato nel corso della settimana precedente l’incontro. Nella ripresa, però, qualcosa, come spesso succede, non ha funzionato per quanto riguarda una serie di errori di troppo in attacco e, sebbene la difesa abbia continuato a tenere, il Noci ha preso il largo, avendo la meglio sul team ibleo. La performance ragusana è stata condizionata da una serie di defezioni dovute al virus influenzale oltre che da alcune espulsioni a tempo, nella parte clou del match, che naturalmente hanno finito con il favorire gli avversari. “Non vogliamo fare vittimismo – afferma il presidente Giuseppe Girasa – ma è chiaro che determinate situazioni non favorevoli finiscono con il penalizzarci. Evidentemente non siamo stati ancora capaci ad adattarci alle situazioni più complesse di questo campionato. Dovremmo essere più cinici. Mi piace sottolineare il grande lavoro che sta svolgendo il prof. Giuffrida che non molla mai e che, per quanto possibile, incita i nostri ragazzi a dare il massimo. Cercheremo, come sempre, di sviluppare tutti i percorsi necessari per crescere, ancora di più”. Adesso, D’Alberti e soci si preparano per la partita di sabato 23 dicembre, la previgilia di Natale, quando tra le mura amiche incroceranno i guantoni della sfida con i giocatori del Valentino Ferrara di Benevento. Da sottolineare, altresì, i passi in avanti compiuti dall’Under 15 che ieri, nella gara contro la Pallamano Avola, ha mostrato evidenti progressi. Anche in questo caso, come i senior, il primo tempo è stato all’altezza della situazione mentre nella ripresa i “piccoli” hanno allentato la morsa. E ciò ha favorito gli ospiti che hanno vinto con il risultato di 21-12. La società si dice comunque soddisfatta del rendimento dell’intero gruppo.

Federico D’Alberti al momento del tiro
Print Friendly, PDF & Email