Il vittoriese Alberto Garofalo aspirante campione del mondo sollevamento pesi

Vittoria, 06 novembre 2015 – Dal 2011 a oggi, ha conquistato ben 19 podi, Alberto Garofalo, vittoriese doc e con prospettive “mondiali”. Il 31 ottobre e 1 novembre si sono svolti a Gela i campionati mondiali 2015 di Power Lifting, anche qui, il mitico Garofalo, in onore della sua terra di Sicilia, ha fatto faville.
Questa branca minore del sollevamento pesi consta di 3 specialità che vengono effettuate singolarmente (squat-bench press-dealift) oppure tutte insieme una dopo l’altra.
Ed è proprio in questa disciplina di nicchia che Alberto Garofalo è tornato alla ribalta della cronaca. Il giovane vittoriese che in occasione dei campionati italiani 2012 ha conquistato il primo posto ed è stato premiato anche come miglior atleta della competizione, ancora una volta si è affermato.
Negli anni successivi, ha sempre mantenuto il podio e ha continuato con un palmares invidiabile.
Alberto Garofalo -classe 1986- dopo essersi impegnato in diverse attività (karate,calcetto, ballo) si è dedicato a questa specialità con eccellenti risultati tanto che a marzo era stato invitato dalla Federazione per partecipare ai campionati europei in Russia. Ha dovuto rinunciare perchè -marito e padre di una bella bambina di quasi 2 anni- non poteva lasciare il posto di lavoro con la sicurezza di trovarlo al ritorno.
Certi sport vanno seguiti e coccolati, e, per poter eccellere bisogna partecipare a gare in tutta Italia e all’estero, allenarsi in maniera costante come fanno i campioni d’oltralpe e sacrificare la famiglia.
Infatti a Gela -incredibile a dirsi per un paese così poco noto se non per i problemi legati al petrolchimico- in occasione di questa manifestazione erano presenti delegazioni di atleti dal Regno Unito alla Germania, dall’Irlanda al Belgio agli USA, praticamente da Paesi dove la specialità è nata ed è curata.
Fra tutti i campioni è spuntata la stella di Alberto che nella categoria dei 100 Kg ha sfiorato il tetto del mondo arrivando secondo a poca distanza da un atleta inglese e precedendo un irlandese.
Cosa dire di questo Vice Campione del mondo? E’ un ragazzo nella norma, come tanti altri, ma con i piedi per terra, cocciuto e forte nelle sue idee. Diplomato in ragioneria, non trovando occupazione vista la crisi che ci attanaglia, lavora come operario al mercato ortofrutticolo. Legatissimo alla figlia e alla moglie, coltiva con passione oltre al loro amore quello per questa disciplina. Nella città di Vittoria -culla di giovani talenti in diverse discipline e attività artistiche- si dovrebbe sicuramente fare di più per questi giovani che caparbiamente e con tanti sacrifici portano alto il nome di Vittoria. Auguriamo intanto ad Alberto di continuare sempre così per poterci occupare ben presto di lui come campione del mondo.

Print Friendly, PDF & Email