Iniziano oggi i Mondiali Optimist in Argentina

federazione italiana vela

Dopo la cerimonia d’apertura svoltasi martedì pomeriggio nel bellissimo e spazioso Club Nautico San Isidro (Buenos Aires, Argentina) ora è tempo di regate per i 5 azzurrini schierati per dare il meglio di sè ai Mondiali Optimist, sia nelle regate individuali, che a squadre, specialità in cui devono difendere il secondo posto conquistato lo scorso anno a Riva del Garda alle spalle della solita Singapore. Ben tre le femmine che si sono guadagnate la convocazione dopo una dura selezione; lago di Garda, Roma e Cagliari le zone di provenienza degli atleti con Davide Duchi (Fraglia Vela Riva, coach Mauro Berteotti), Gaia Bergonzini (Fraglia Vela Malcesine, coach Ylena Carcasole), Arianna Passamonti (Nauticlub Castelfusano, coach Carlotta Crocetti), Andrea Orlando (Tognazzi Marine Village, coach Simone Ricci) ed Elisabetta Fedele (Yacht Club Cagliari, coach Maurizio Strazzera), con il tecnico della Classe Optimist Marcello Meringolo a guidare la trasferta insieme all’olimpionica e per l’occasione Team leader Alessandra Sensini, Direttore Tecnico della vela giovanile; presente anche il Presidente della Classe Optimist Norberto Foletti, che non lascia mai i “suoi” ragazzi!
Mercoledì dunque si inizia a regatare con le prime due prove previste alle ore 12 locali (in Italia le 17), con una previsione di vento da nord sui 12/15 nodi e una flotta sicuramente agguerrita con 213 timonieri provenienti da 51 Paesi. Sulla caratteristica acqua color nocciola del Rio de La Plata le bianche velette offriranno come sempre grande spettacolo agonistico, tecnico e scenografico.
Tutti si sono preparati con impegno e dedizione all’appuntamento più importante dell’anno e ora sono pronti ad iniziare questo mondiale, che rimarrà sicuramente tra le esperienze più importanti non solo della propria carriera agonistica (in media i regatanti hanno 13-15 anni). Singapore, squadra che domina da ormai tre anni consecutivi, troverà quest’anno una maggiore competitività per la conquista dell’ennesimo titolo iridato? E l’Italia, sempre più strutturata e programmata nella sua preparazione tecnica, riuscirà a dare quella svolta attesa da tanti anni anche a livello di risultati agonistici? Anche se i princìpi della classe internazionale sono quelli di crescere i ragazzi con valori che porteranno con sè per tutta la vita, è naturale che ognuno spera in un bel risultato, che ripagherebbe di tanti sacrifici e impegni: il tifo, qui in Italia, di certo non manca considerata la partecipazione sulla pagina facebook dell’Associazione Italiana Classe Optimist.
Le regate individuali sono in programma da mercoledi a venerdi, con una sospensione sabato e domenica per disputare le regate a squadre e la relativa assegnazione del titolo di specialità; dopo un giorno di riposo le regate individuali riprenderanno martedì 28 ottobre per terminare giovedì 30 ottobre.
Come di consueto è possibile seguire le regate anche grazie al tracking fornito dagli organizzatori e dalla classe internazionale IODA (link dall’home page dell’evento http://optiworlds2014.org/index.php#).
La squadra azzurra:
Davide Duchi (15 anni – Fraglia Vela Riva, coach Mauro Berteotti)
Gaia Bergonzini (13 anni – Fraglia Vela Malcesine, coach Ylena Carcasole)
Arianna Passamonti (15 anni – Nauticlub Castelfusano, coach Carlotta Crocetti)
Andrea Orlando (15 anni – Tognazzi Marine Village, coach Simone Ricci)
Elisabetta Fedele (15 anni – Yacht Club Cagliari, coach Maurizio Strazzera)
Coach Italia: Marcello Meringolo
Team leader: Alessandra Sensini

Print Friendly, PDF & Email