JUDO: il ragusano Licitra non riesce ad arpionare la finalissima nelle gare nazionali di Lido Ostia a Roma

Un po’ di sfortuna e ancora una certa dose di inesperienza per Lorenzo Licitra, categoria Esordienti B, cinquanta chilogrammi, che sabato scorso ha partecipato, al PalaPellicone di Lido Ostia, a Roma, alla finale dei campionati italiani di judo. L’alfiere della scuola Basaki di Ragusa si era classificato alla competizione di diritto dopo avere vinto il titolo regionale di categoria nelle scorse settimane.
“Le sue – afferma il maestro Salvo Baglieri riferendosi ai combattimenti di Licitra in terra laziale – sono state delle buonissime prestazioni. Era partito in maniera molto positiva. Aveva addirittura vinto il primo combattimento. Poi, però, il sogno di arrivare in finale è svanito dopo aver perso il secondo combattimento a causa di un errore che non avrebbe dovuto fare ma che è comprensibile trattandosi di un atleta che deve ancora macinare parecchia esperienza, a livello agonistico, sul tatami. Ha infatti eseguito un attacco non consentito dal regolamento e, di conseguenza, squalificato, non ha potuto proseguire la sua avventura così come avrebbe meritato. Davvero un peccato. Ma non ci rammarichiamo perché ci sono ancora parecchie cose da mettere a punto. E questo significa che già il prossimo anno potremo ritornare più speranzosi che mai ad apporre il nostro sigillo per la conquista di qualche altro titolo”. Intanto, la scuola Basaki si prepara per la tradizionale festa del cambio cintura che, quest’anno, si terrà nel contesto della festa dello sport promossa dal centro commerciale “Le Masserie”. L’appuntamento con la scuola Basaki è per venerdì 10 giugno alle 17 nel piazzale antistante la struttura commerciale di via Achille Grandi.

Print Friendly, PDF & Email