La Pallamano Ragusa ha chiuso il 2014 con un bilancio positivo

Davide Di Stefano stagione 2014-2015
Davide Si Stefano

Ragusa, 2 gennaio 2014 – La dotazione dei punti non è poi da buttare. Sette in sei giornate mettono in rilievo come la Pallamano Ragusa risulti tuttora in corsa per centrare almeno uno degli obiettivi di inizio stagione. Il team allenato da Saro Cappello, che aveva esordito alla grande nel torneo di Serie B, con un bel successo casalingo ai danni del Villaurea Palermo, ha lentamente ma inesorabilmente preso confidenza con le asprezze di un campionato molto duro al di là del fatto che sono soltanto sei, compresa quella iblea, le squadre ad animarlo. Anche perché, non dimentichiamolo, le trasferte sono tutte parecchio lontane, oltre Palermo anche Reggio Calabria, e, nella fase ascendente del campionato, la Pallamano Ragusa ha dovuto vedersela con le formazioni più accreditate lontano dalle mura amiche. “Ecco perché – afferma il presidente Salvatore Girasa – ritengo che, comunque, i sette punti finora ottenuti, frutto di un pareggio e di due vittorie, l’ultima della quale concretizzata nell’ultimo turno prima della pausa natalizia ai danni del Villaurea Palermo, in occasione della prima del girone di ritorno, anche in questo caso in trasferta, rappresentano comunque una dotazione importante che ci potrà tornare utile se solo metteremo a frutto gli insegnamenti tratti da questa esperienza. Dobbiamo ancora migliorare parecchio per quanto riguarda la velocità e la resistenza. Ma il gruppo è ben motivato e sono certo che potranno arrivare risposte positive dai prossimi impegni. Quello che mi preme di più sottolineare è che la nostra è una realtà che è nata sulle ceneri di una precedente società e che abbiamo dovuto faticare parecchio per puntare, ancora una volta, sulla presenza della pallamano a Ragusa. Ci stiamo riuscendo a discapito di molti sacrifici. Ma lo facciamo perché crediamo in questo sport e sono convinto che, per quanto ci riguarda, non potranno che arrivare riscontri molto positivi”. Si ritorna a giocare dall’11 gennaio, per la seconda giornata del girone di ritorno. I ragusani dovranno vedersela con il Girgenti Pallamano che all’andata era riuscito a superare il team di Cappello con il punteggio di 29-25. “Ma in quel caso – aggiunge Girasa – giocavamo fuori casa ed eravamo ancora nella fase iniziale della stagione. Quindi c’era più di qualche meccanismo che meritava di essere rodato. Ora, invece, dovremo essere noi che, in questo contesto, saremo chiamati a dimostrare di essere cresciuti. Soprattutto perché giocheremo dinanzi al nostro pubblico. E vogliamo fare bella figura”.

 

Print Friendly, PDF & Email